Era il 21 giugno 1914, quando per la prima volta si correva su questo glorioso circuito stradale la competizione automobilistica su strada, nata per iniziativa di ACI di Firenze, all’epoca RACI, la "Mugello Classico". La Scuderia Automobilistica Clemente Biondetti con l’Automobile Club di Firenze e la collaborazione della associazione "il Paese delle Corse", hanno deicso di celebrare i 100 anni del Circuito del Mugello con una grande manifestazione per auto storiche intitolata appunto "Mugello Classico" che si svolgerà nel fine settimana dal 27 al 29 Giugno. Questo evento si è affermato negli anni '20 ed è divenuto famoso con la sua ripresa voluta nel 1964 da Pasquale Borracci e da Amos Pampaloni, rispettivamente presidente e direttore di ACI Firenze, fino all’ultima edizione del 1970.  L'anello stradale misurava 65 chilometri e attraversava l’Appennino tosco-emiliano nella zona del Mugello. Si partiva da Scarperia e i piloti scalavano il Passo del Giogo, scendevano a Firenzuola, risalivano verso il Passo della Futa per poi tornare a Scarperia e si passava da San Piero a Sieve. Al via si schiereranno oltre 80 vetture, la maggior parte delle quali costruite fra il 1924 e il 1970. La Scuderia Clemente Biondetti ed ACI Firenze, forti dell’esperienza accumulata negli anni organizzando, tra l'altro, su queste stesse strade sette edizioni di un Rally per auto storiche, ripropongono la Mugello Classico in versione non competitiva per consentire ai possessori di auto d'epoca, stradali e da corsa, di goderne la guida su questo percorso magnifico chiuso al traffico per lunghi tratti.

Tra le iscrizioni pervenute, alcune vetture che parteciparono al Circuito del Mugello del loro tempo: ad esempio l'Abarth 1300 di Buffoni partecipò nel 1966, condotta da Remoino; l'Alfa Romeo GTA junior 1300 condotta nel 1969 da Carlo Zuccoli e "Ghigo" primi di classe; L'Abarth 1000 sp, condotta nel 1968 da Piero Falorni; l’Alfa Romeo TZ dell’olandese Jeroen Pas, guidata nel 1968 dagli svizzeri Urs e Chapuis. L’Abarth 2000 SP di Carlo Steinhauslin, la più gloriosa alla partenza, che nel 1970 il finlandese Leo Kinnunen condusse al secondo posto dopo un aspra battaglia con il vincitore Merzario.

Domani ci sarà un prologo in piazza Beccaria a Firenze con la verifica delle auto, nel pomeriggio poi la carovana si sposterà in piazza della Signoria. Sabato le vetture percorreranno un anello intorno al paese di Firenzuola e, infine, domenica 29 giugno i partecipanti percorreranno il giro classico del "Circuito del Mugello" di 65 chilometri. Al loro arrivo, saranno premiate le auto storiche più significative.