in foto: Robert Kubica – Foto Twitter

Quella vinta da Sebastian Vettel in Ungheria è stata l'ultima gara prima della pausa estiva, ma la Formula 1 non può ancora considerarsi in vacanza: l‘1 e il 2 agosto, infatti, sempre sul circuito dell'Hungaroring, sono in programma due sessioni di test a cui parteciperanno tutte le scuderie del mondiale 2017: la maggior parte dei team ha puntato sui giovani, come stabilito dal regolamento che impone l'utilizzo in almeno due delle quattro giornate previste di piloti rookie, quindi con non più di 2 gran premi disputati all'attivo, ma tutti gli occhi saranno puntati sul grande ritorno di Robert Kubica.

Il polacco è pronto a stupire.

Il polacco, dopo l'incidente di sei anni durante una gara di rally, è pronto per indossare di nuovo guanti e casco e calarsi nell'abitacolo della Renault, la scuderia che lasciò prima dell'infortunio. Kubica è già sceso in pista con la vettura del 2012 sia sul tracciato di Valencia che su quello francese del Paul Ricard, ma non ha mai provato la monoposto 2017 con cui corrono Nico Hulkenberg e Jolyon Palmer: in Ungheria avrà la possibilità di testarla sotto gli occhi della scuderia francese che potrebbe pensare di affidargli il sedile per il prossimo. Non ci sarà solo il pilota polacco – che sarà in pista nella seconda giornata -, però, a monopolizzare l'attenzione: tra le note più interessanti c'è anche l'esordio di Charles Leclerc con la Ferrari. Il giovane monegasco, dominatore assoluto della Formula 2, salirà sulla SF70H per confermare il proprio talento: il sedile della Rossa, il prossimo anno, sarà ancora occupato da Kimi Raikkonen – che sarà l'altro pilota del team di Maranello impegnato in questi test anche se non è da escludere anche la presenza di Vettel -, ma il suo potrebbe essere uno dei volti noti della nuova stagione.

Mercedes con Russel, l'italiano Ghiotto prova la Williams.

Importante anche la scelta della Mercedes che farà girare in entrambe le giornate George Russell, pilota del programma giovani e impegnato nella serie GP3 quest'anno con Bottas che dovrebbe fare una breve comparsata mentre la Red Bull, anche se non ha confermato ufficialmente la propria line-up dovrebbe presentarsi con Max Verstappen e Pierre Gasly, colui che soffiò il titolo GP2 ad Antonio Giovinazzi. La Force India, invece, ha puntato su una coppia di giovanissimi come Nikita Mazepin e Lucas Auer, nipote di Berger al debutto su una monoposto di Formula 1. Ci sarà anche un po' d'Italia in questa sessione di test grazie a Luca Ghiotto che sarà al volante della Williams: il pilota italiano aveva svolto una sessione al simulatore della scuderia di Groove che ha deciso di concedergli una chance dal vivo affiancando così Lance Stroll. Al volante della Haas ci sarà Santino Ferrucci che sarà in pista in entrambe le sessioni, lo stesso dovrebbe accadere in Toro Rosso con Sean Gelael mentre la McLaren oltre a Stoffel Vandoorne farà girare Lando Norris. Infine la Sauber, che darà la possibilità a Gustav Malja e al pupillo della Honda Nobuharu Matsushita.