La Ferrari 312B è una di quelle monoposto che hanno cambiato la storia del motorsport: legata ad un'epoca gloriosa fatta di vittorie e piloti entrati nella leggenda, come Clay Regazzoni, la vettura di Maranello si è conquistata di diritto un posto nel cuore di tutti gli appassionati di Formula 1. E' il 1970 quando Mauro Forghieri, ingegnere e capo progettista della Ferrari, decide di mettere per la prima volta un motore V12 a cilindri orizzontali contrapposti sotto al cofano di una Formula1, il primo motore piatto progettato in origine per una fabbrica aeronautica statunitense.

Ad ottobre il film evento sulla Rossa.

Nasce così la Ferrari 312B, un'auto guidata da Jacky Ickx e Clay Regazzoni capace di vincere 4 Gp e gareggiare fino all’ultimo per il titolo mondiale, aprendo una stagione di trionfi che dura un decennio, con 37 Gran Premi conquistati, 4 titoli mondiali costruttori e 3 titoli mondiali piloti. A distanza di molti anni, la vettura del Cavallino tornerà ad emozionare gli spettatori al cinema: un evento speciale che sarà proiettato in oltre 50 paesi del mondo come evento speciale e che sarà disponibile in Italia il 9, 10 e 11 ottobre nelle sale. La pellicola, firmata da Andrea Marini, racconta la passione dell'ex pilota di Formula 1, Paolo Barilla, pronto riportare in pista la 312B a 46 anni di distanza dal suo debutto, per farla gareggiare sul circuito di Montecarlo nella competizione riservata ogni due anni alle auto storiche. Un’impresa che richieda la supervisione dello stesso ingegner Forghieri e di un appassionato team di meccanici, pronti a restaurare l’auto pezzo per pezzo.

Un vero e proprio omaggio alla Formula 1 di un tempo, quella fatta di uomini ed imprese eroiche e che raccoglie testimonianze di grandi piloti del passato come Niki Lauda, Jackie Stewart, Jackie Ickx, Gerhard Berger e Damon Hill. Un viaggio nello spirito indomito della Formula 1 di quel tempo, lo stesso che nel film spinge l'ingegner Forghieri a rimettere in pista la Ferrari 312B facendo rivivere il mito di Enzo Ferrari, l'indimenticato Drake. Un progetto ambizioso che punta a far rivivere una Formula 1 che forse non c'è più facendo rinascere uno dei simboli di una rivoluzione che avrebbe cambiato per sempre il mondo delle corse automobilistiche.