in foto: Kimi Raikkonen con il piccolo Tomàs – Foto Twitter

Un pianto a dirotto, inconsolabile: le immagini del baby tifoso di Kimi Raikkonen che, dopo aver visto il suo campione preferito ritirarsi in seguito alla rottura dell'anteriore sinistra dopo un contatto con Max Verstappen nel Gran Premio d Spagna, hanno fatto il giro del mondo. Tomàs, questo il nome del bambino, era arrivato a Barcellona per osservare da vicino le gesta del suo idolo, sperando magari di vederlo ancora una volta sul podio come in Russia e di strappargli un autografo nel paddock.

Nessuno sembrava poter consolare il piccolo Tomàs, neanche la mamma che era al suo fianco: la scena, prontamente ripresa dalla regia internazionale, non è passata inosservata tanto che i responsabili dei canali social del Cavallino hanno chiesto alla Formula One Management di identificare il piccolo per fargli una sorpresa. Missione riuscita prontamente tanto che un'auto è andato a prelevarlo dietro le tribune per portarlo all'interno del paddock: dalla disperazione alla gioia in pochi minuti, che si è trasformata in emozione quando ha scoperto che ad attenderlo c'era proprio Kimi Raikkonen in carne ed ossa.

L'incontro con il campione del cuore.

Il pilota finlandese, che aveva visto il suo pianto disperato in un replay, ha atteso il bambino nell'area hospitality della Ferrari per fare una foto con lui e regalargli un cappellino firmato. Un pomeriggio iniziato malissimo per Tomàs, ma concluso nel migliore dei modi grazie all'incontro con il suo campione preferito: una giornata da ricordare per il piccolo francese che, una volta tornato a scuola, avrà sicuramente una storia incredibile da raccontare senza possibilità di essere smentito: per lui ci sono foto e riprese delle televisioni di mezzo mondo. La nuova operazione di Liberty Media, che punta a riconquistare il pubblico della Formula 1 ormai annoiato, passa anche da queste belle storie.