Suzuki mette in bella mostra la nuova Swift. La compatta nipponica è appena stata svelata in Giappone nella variante cinque porte. Le prime foto evidenziano il nuovo corso stilistico intrapreso da Suzuki. La Swift sarà disponibile in Giappone a partire dal 4 gennaio 2017, per il debutto globale ed europeo bisognerà attendere il Salone di Ginevra 2017 (9-19 marzo). La gamma potrà contare sulla tecnologia ibrida SVHS. Il listino prevede anche un Safety Pack opzionale, un must per puntare alle 5 stelle Euro NCAP.

Look migliorato per la Suzuki Swift.

in foto: La nuova Suzuki Swift debutterà in Europa al Salone di Ginevra 2017.

La gamma Suzuki continua a rinnovarsi ed il design è uno degli elementi fondamentali della nuova flotta. La nuova generazione di Swift resta fedele alle proporzioni del modello uscente ma propone un look più aggressivo. Le forme tondeggianti del passato lasciano spazio ad un design più grintoso. I nuovi gruppi ottici anteriori presentano una calotta più squadrata ed integrano i nuovi proiettori a LED. Il frontale è caratterizzato dall'ampia calandra con presa d'aria maggiorata e griglia a nido d'ape o lamellare in base all'allestimento. In basso, i fendinebbia trovano posto negli alloggiamenti neri. Le nervature scavate nelle fiancate enfatizzano lo spessore dei passaruota allargati. La variante 5 porte presenta le maniglie posteriori "nascoste" nel montante C, collegato visivamente al lunotto posteriore.

Gli interni rivoluzionati della Suzuki Swift.

Interni Suzuki Swiftin foto: Gli interni della Suzuki Swift.

L'abitacolo della Suzuki Swift propone una configurazione ben differente rispetto al resto della famiglia. La piccola nipponica ottiene un nuovo volante sportivo a tre razze dotato dei comandi del sistema di infotainment. La strumentazione prevede due strumenti circolari raccordati da un display centrale a colori. Il design delle bocchette di aspirazione viene aggiornato e si è passati ad una variante circolare. La console centrale è dominata dall'ampio schermo del sistema di infotainment. In Giappone, la Suzuki Swift propone un Safety Package opzionale, che aggiunge la frenata automatica Dual Sensor Brake Support, i fari abbaglianti automatici ed il cruise control adattivo con telecamera e sensori laser.

I motori della Suzuki Swift.

Suzuki Swift RSin foto: Il posteriore della Suzuki Swift.

La gamma motori della Suzuki Swift propone il motore turbo benzina 3 cilindri 1.0 BoosterJet. L'unità eroga poco più di 100 CV ed in Giappone viene proposta nell'allestimento RS in abbinamento al cambio manuale a 6 rapporti. Il listino punta tutto sul motore 4 cilindri 1.2 DualJet. Già visto sulla Suzuki Ignis, il propulsore eroga una potenza di 92 CV e viene dotato del sistema ibrido SVHS, che ne migliora notevolmente l'efficienza. Il 1.2 DualJet SVHS può essere abbinato al cambio manuale a 5 marce o la trasmissione automatica a variazione continua CVT. Per la trazione si può ricorrere alla variante 2WD anteriore o 4X4.