Non splende il sole a Silverstone e così ad illuminare la scena ci pensa Lewis Hamilton che, nonostante un malinteso con Grosjean che lo fa finire sotto investigazione, si prende l'ennesima pole position di una carriera straordinaria e si porta a -1 dal record di Michael Schumacher. L'inglese, davanti al proprio pubblico, è il più veloce in 1:26.600 dimostrando che, nonostante le ultime due gare in cui è finito fuori dal podio, la lotta al mondiale è più viva che mai. Dietro di lui c'è la Ferrari di Kimi Raikkonen, bravo a prendersi la seconda piazza: il finlandese, domani, potrà attaccare subito il pilota della Mercedes. Alle loro spalle non ci sarà Valtteri Bottas, costretto a scontare una penalizzazione di 5 posizioni in griglia per aver sostituito il cambio, ma Sebastian Vettel che aprirà così la seconda fila mentre al suo fianco l'incognita Max Verstappen. In terza fila la sorpresa Nico Hulkenberg, affiancato da Sergio Perez che precede il compagno di squadra e Stoffel Vandoorne. A chiudere la top ten Bottas e Grosjean. Disastro per Ricciardo che, complice anche la penalizzazione, scatterà dalla penultima posizione.

in foto: Lewis Hamilton – Getty Images

Griglia di partenza

01 Lewis Hamilton Mercedes AMG
02 Kimi Raikkonen Ferrari
03 Sebastian Vettel Ferrari
04 Valtteri Bottas Mercedes AMG (- 5 posizioni)
05 Max Verstappen Red Bull Tag Heuer
06 Nico Hulkenberg Renault F1
07 Sergio Perez Force India Mercedes
08 Esteban Ocon Force India Mercedes
09 Stoffel Vandoorne McLaren Honda
10 Romain Grosjean Haas Ferrari
11 Jolyon Palmer Renault F1
12 Daniil Kvyat Toro Rosso Ferrari
13 Fernando Alonso McLaren Honda (- 30 posizioni)
14 Carlos Sainz Jr Toro Rosso Ferrari
15 Felipe Massa Williams Mercedes
16  Lance Stroll Williams Mercedes
17 Kevin Magnussen Haas Ferrari
18 Pascal Wehrlein Sauber Ferrari
19 Marcus Ericsson Sauber Ferrari
20 Daniel Ricciardo Red Bull Tag Heuer  (- 5 posizioni)

Q3 – E' Lewis Hamilton a prendersi la pole position confermando che la pista di Silverstone è territorio di caccia dell'inglese. Dietro di lui scatterà Kimi Raikkonen che si mette alle spalle il compagno di squadra Sebastian Vettel.

Q2 – Con la pista ormai completamente asciutta tornano a dettare legge Mercedes e Ferrari: è Lewis Hamilton a prendersi la scena facendo segnare il miglior tempo e precedendo il compagno di squadra Valtteri Bottas che ha girato con le gomme Soft, le stesse con cui scatterà nella gara di domani. Dietro di loro ci sono le Rosse con Vettel in terza posizione e Raikkonen subito dietro. Eliminati Massa, Sainz, Alonso, Kvyat e Palmer.

Q1 – E' la pioggia a condizionare la prima parte delle qualifiche, poi la pista si asciuga e il più lesto ad approfittare della situazione è Fernando Alonso che fa segnare il miglior tempo. Dietro di lui Max Verstappen e Lewis Hamilton. Eliminata, a sorpresa, l'altra Red Bull di Daniel Ricciardo con l'australiano costretto a parcheggiare la sua Rb13 nell'erba: insieme all'australiano fuori dal Q2 anche Ericsson, Wehrlein, Magnussen e  Stroll.