Dopo la pioggia di ieri, sull’autodromo di Monza splende il sole. Previsioni meteo della vigilia dunque rispettate e pista completamente asciutta ad attendere i piloti che alle 14:00 saranno in griglia per la partenza del Gp d’Italia. Domenica cruciale per Lewis Hamilton che dopo aver centrato la 69° pole in carriera con cui ha superato il record di Michael Schumacher ha la possibilità di portarsi a casa vittoria e leadership iridata. Un’impresa che non sembra preoccuparlo particolarmente, visto anche il suo arrivo in circuito e lo spettacolo regalato ai fan giunti per assistere alla gara.

in foto: Lewis Hamilton si esibisce in un burn out a Monza / Twitter

Hamilton show, burn out a Monza prima del Gp.

Arrivato in moto, Hamilton si è esibito in un burn-out mandando in delirio i tantissimi tifosi italiani accorsi dalle prime ore del mattino. Non certo la prima volta per il campione inglese che anche nel 2015 aveva regalato lo stesso show e, una volta in pista, aveva centrato la vittoria del Gp d’Italia. La sensazione è che, con un pizzico di scaramanzia, Lewis abbia voluto ripetere quel gesto, prima di indossare casco, tuta e calarsi al volante della sua Mercedes con cui per la quarta volta consecutiva scatterà dalla prima casella. Ieri, quando ha scalzato Schumacher dal trono delle pole dopo aver condiviso il primato di 68 partenze al palo per appena una settimana, il suo pensiero era andato ai più giovani davanti alla tv: “I sogni si possono avverare. Da piccolo sognavo di imitare un giorno Michael e questo credo sia il messaggio più bello che i bambini possano ricevere: un giorno potrebbero essere al posto mio” ha detto il tre volte iridato che, fino ad oggi, ha collezionato cinque vittorie a Monza.

Ferrari, operazione rimonta.

D’altra parte, le Ferrari che oggi scatteranno dalla terza fila (5° Raikkonen, 6° Vettel) per la retrocessione delle Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo in seguito alle penalità legate a motore e cambio, tenteranno l’operazione rimonta. “Sull’asciutto non dobbiamo preoccuparci” ha chiarito Vettel. “La Ferrari è veloce e possiamo recuperare perché qui a Monza si può sorpassare. Sarà importante tenere la mente sgombra e pensare solo a rimontare”. Per inseguire le Mercedes, le Rosse dovranno prima sbarazzarsi della Williams di Lance Stroll e della Force India di Esteban Ocon. “Ci aiuterà la spinta dei tifosi” ha aggiunto il tedesco, pronto a difendere i 7 punti di vantaggio che in classifica lo separano da Lewis.