in foto: La SF70H di Sebastian Vettel – Getty Images

Il Gran Premio di Spagna è da sempre l'appuntamento in cui tutti i team di Formula 1 portano in pista novità aerodinamiche e non solo: non fa eccezione la Ferrari che per continuare a giocarsi il mondiale ha deciso di montare una nuova unità sulla SF70H di Sebastian Vettel, così come già fatto dalla Mercedes per entrambe le vetture.

Un nuovo motore per mantenere la leadership.

La ritrovata verve delle Frecce d'argento ha convinto i vertici del Cavallino che, nonostante il gap nella seconda sessione di prove libere non sia incolmabile, hanno deciso di installare una nuova unità di combustione sulla monoposto dell'attuale leader del mondiale che sale così a due unità delle quattro disponibili per regolamento nell'intera stagione. Il nuovo motore, come riportato da Motorsport.com, dovrebbe essere montato sabato mattina, giusto in tempo per la qualifica che si terrà sul tracciato del Montmelò e che, nonostante i passi in avanti mostrati dalla Red Bull, dovrebbe essere ancora un affare tra Ferrari e Mercedes. La novità riguarderà solo Vettel visto che l'altro ferrarista, Kimi Raikkonen, era stato costretto al cambio già in Bahrain a causa del surriscaldamento del turbocompromessore che lo aveva messo fuori gioco nella sessione di prove libere.

Un mossa, quella della Rossa di Maranello, che serve per rispondere all'attacco delle Frecce d'argento che, proprio sulla pista spagnola, ha portato un nuovo pacchetto aerodinamico e meccanico. Le due W08 Hybrid, infatti, hanno potuto sfruttare la potenza di un motore fresco già a partire dalle prime prove libere andate in scena sul tracciato catalano mettendosi davanti a tutti. L'intervento effettuato sulle monoposto di Hamilton e Bottas, però, più che a incrementare le prestazioni, è servito a ridurre il peso della vettura, vero e proprio tallone d'Achille di questa prima parte di stagione. Il duello tra Mercedes e Ferrari continua, saranno i dettagli a decretare la scuderia che porterà a casa il titolo mondiale 2017.