Tra una settimana, il primo di novembre, il Circus della Formula 1 chiuderà la stagione correndo l’ultimo Gran premio 2009 sul nuovo tracciato di Yas Marina ad Abu Dhabi. Il tracciato è stato progettato dall’architetto tedesco Hermann Tilke, si estende su una vasta area di 2500 ettari che si affaccia sul Golfo Persico ed ha comportato un investimento complessivo di oltre 40.000 milioni di dollari. Intorno al tracciato proliferano molte strutture di divertimento: il parco acquatico, quello della Warner Bros, e soprattutto lo straordinario parco Ferrari sono solo alcune delle possibilità di intrattenimento.

La gara negli Emirati Arabi sarà sicuramente un evento particolare, il via al gran premio sarà dato in pieno giorno, ma l’arrivo avrà luogo dopo il tramonto. Inoltre sarà l’ultima gara in cui le monoposto utilizzeranno il sistema Kers di recupero di energia.

A tal proposito il campione del mondo uscente Lewis Hamilton: “Considerato che sarà l’ultima gara col Kers, sarebbe formidabile mandarlo in pensione con un altro risultato perfetto. Sarebbe un addio bello offerto a tutti gli ingegneri che hanno lavorato su questo sistema, il migliore in F1”. Poi l’inglese a proposito della pista aggiunge: “Tutto lascia pensare che il circuito di Abu Dhabi ci sarà favorevole. Ci sono molte curve lente che sfociano su rettilinei, di conseguenza il nostro Kers dovrebbe fornirci un buon vantaggio”.

Heikki Kovalainen, seconda guida McLaren, probabilmente alla sua ultima partecipazione con la scuderia di Woking, ha dichiarato: “Il circuito mi sembra buono in base a quello che ho già visto. Ci sono alcune curve veloci all’inizio del giro, ma in seguito diventa più tecnico con curve più lente. Credo che i sorpassi saranno difficili. Le infrastrutture sembrano incredibili e penso che finire la corsa dopo il tramonto sia un’ottima idea per il nostro sport. Sono impaziente di esserci”.

 

Roberto Ferrari