Ancora poche ore e si tornerà in pista per le prime sessioni di prove libere del Gp del Bahrain, terzo appuntamento del mondiale Formula 1 2017. Dopo la vittoria in Australia e il secondo posto in Cina, Vettel sbarca a Sakhir da leader della classifica a pari punti con Lewis Hamilton, con la motivazione extra per l’ottimo avvio stagionale e tra le mani una Ferrari, che visti i risultati delle prime due gare, sembra aver raggiunto la rivale Mercedes. Sul circuito di Sakhir, la sfida per la vetta iridata: un circuito insidioso per caratteristiche e temperature, come analizzato da Sebastian Vettel insieme al suo ingegnere di pista Riccardo Adami.

È un circuito molto classico, non facile – spiega Vettel nel video pubblicato dal sito Ferrari.com – La difficoltà sta nel prendere il ritmo, ma di certo ci sono molti punti in cui si usano molto i freni lungo il tracciato, per cui bisogna avere un buon feeling con la macchina e sui freni in particolare, cercare di frenare tardi, di tirare fuori il meglio.

Poi ci sono delle caratteristiche proprie del Bahrain, come la curva 10, molto famosa, dove può succedere che si blocchi l’anteriore, e si vada larghi. Ci sono un paio di curve dove bisogna stare molto attenti, E poi ci sono da tenere in considerazione le condizioni e le temperature. Qualifiche e gara iniziano più tardi nella giornata, rispetto a quanto succedeva qualche anno fa. Ci sono alcune cose da mettere insieme e poi bisogna andare più veloce possibile

Raikkonen: "Aspettiamo di vedere le condizioni"

Non si sbilancia Kimi Raikkonen, chiamato al riscatto dopo le prestazioni opache di Australia e Cina. Il finlandese, quinto a Shanghai, viaggia a 21 punti di ritardo in classifica alla vigilia del Bahrain.

Dovremo aspettare di vedere le condizioni. Di certo è dura con il meteo, fa un gran caldo ma probabilmente in queste condizioni la macchina lavorerà meglio con le gomme. L’asfalto passa dai 50 gradi delle prime libere a magari 30 nelle seconde, una bella differenza. Qui è normale, bisognerà adattarsi, magari avremo condizioni migliori rispetto all’ultima gara e almeno non dovrebbe piovere.