in foto: La Ferrari di Sebastian Vettel – Getty Images

Il mondiale di Formula 1 2017  sta vivendo della sfida tra Ferrari e Mercedes: sono loro le due scuderie in grado di lottare per il titolo. Il Gran Premio d'Austria ha confermato i progressi mostrati dalla Rossa  – rispetto all'anno passato – fin dall'inizio: una progressione che, dopo l'inizio con vittoria in Australia ha portato Sebastian Vettel in testa alla classifica piloti, dove guida con 20 punti di vantaggio sul grande rivale, Lewis Hamilton.

Una power unit evoluta per continuare a lottare.

Il 2° posto di Spielberg, arrivato dopo una rincorsa durata tutta la gara, chiusa ad appena 6 decimi dal vincitore, Valtteri Bottas, è stata una ulteriore iniezioni di fiducia; la Ferrari ha dimostrato di potersi giocare il titolo con le Frecce d'argento. Proprio per continuare a sognare un trofeo che manca a Maranello addirittura dal 2008 – quando con la coppia Massa-Raikkonen riuscì a vincere la classifica dedicata ai costruttori -, il Cavallino sbarcherà in Inghilterra con un nuovo motore aggiornato che, come riportato da Auto Motor und Sport, garantirebbe un incremento prestazionale di circa 10/15 cavalli. Una mossa importante da parte della scuderia italiana per mantenere il passo con i rivali della Mercedes, apparsi in crescita nelle ultime gare, e che sulle veloci curve del tracciato britannico potrebbe fare la differenza.

La nuova specifica evoluta del motore termico è stata progettata per circuiti veloci come Spa-Francorchamps e Monza, piste sulle quali la Ferrari ha dimostrato in passato di adattarsi a meraviglia. I vertici del Cavallino, quindi, sbarcheranno a casa di Lewis Hamilton con un nuovo aggiornamento pronto a scombinare i piani dell'inglese, a secco da due gare in cui non è riuscito neanche a conquistare il podio. La mossa segue la strategia adottata fin qui dalla Rossa, ossia quella di inserire piccoli miglioramenti ad ogni gara senza portare le modifiche tutte insieme: la lotta per il mondiale è più viva che mai, il Cavallino non ha nessuna intenzione di mollare proprio ora.