in foto: Fiat Punto.

Ancora problemi per il Gruppo FCA che, oltre alle accuse per emissioni truccate, deve vedersela con un importante inconveniente tecnico. Il brand ha rilasciato un comunicato in cui annuncia un maxi richiamo per due modelli Fiat venduti in Brasile. Le vetture in questione sono la Punto e la berlina Linea. Il richiamo coinvolge tutti gli esemplari prodotti dal 5 gennaio 2019 al 15 giugno e sarà avviato a partire dal 31 gennaio 2017. Fiat gode di ampie fette di mercato in Brasile ma, durante l'ultimo anno, le vendite sono notevolmente calate a fronte dell'introduzione di nuovi modelli da parte di General Motors e Hyundai. Il brand italiano può ancora contare sulla forte presenza nel segmento commerciale.

Le Fiat Punto e Linea segnalate da FCA presentano un difetto al retrotreno. Tali modelli possono avere una crepa accanto all'asse posteriore. Il difetto può portare a differenti conseguenze partendo da un'eccessivo rumore in marcia. In alcuni casi si può riscontare una resistenza eccessiva all'avanzamento portando ad una riduzione dell'accelerazione. In altre situazioni ancora si potrebbe arrivare ad un contatto tra il pneumatico e lo scudo di plastica interno. Queste problematiche costituiscono un serio rischio di incidente e rendono le vetture pericolose sia per gli occupanti delle stesse, che per gli altri utenti della strada.

Fiat Linea Brasilein foto: La Fiat Linea è una berlina 3 volumi mai commercializzata in Italia.

A partire dal 31 gennaio 2017, le Fiat Punto con numero di telaio tra 9BD11812191065435 e il 9BD118181C1165352  e le Fiat Linea tra il 9BD11056991505203 e il 9BD11056CC1542284 saranno richiamate per un controllo gratuito presso le officine autorizzate Fiat, sono 113.512 vetture. Le auto saranno ispezionate da personale qualificato che, una volta verificata la presenza del guasto a retrotreno, valuteranno se sarà necessario procedere alla sostituzione dell'intero asse posteriore. L'operazione ha una durata di quattro ore e mezza e viene eseguita presso l'officina stessa. La tempistica può variare a seconda della lista d'attesa.