Quella relativa alla guida autonoma è una frontiera ancora tutta da esplorare per il mondo dell'auto e molte case automobilistiche sono al lavoro per creare una vettura che sia in grado di arrivare a destinazione senza l'ausilio del pilota. Una tra le più attive, in questo senso, è l'Audi che fa debuttare sulla A8 il nuovo AI traffic jam pilot, un sistema che rende possibile la guida altamente automatizzata di livello 3.

Con il nuovo sistema, attivabile grazie al pulsante Al presente sulla consolle, l'auto assume il controllo della guida fino alla velocità di 60km/h e gestendo in maniera totalmente autonoma partenze, accelerazioni, sterzate e frenate su strade a scorrimento veloce a più corsie separate dalla carreggiata opposta tramite infrastrutture rigide. 
Il sistema, grazie alle informazioni che provengono dalla centralina dei sistemi di assistenza alla guida centrale e dalla elaborazione dei dati provenienti dai radar, è in grado di gestire anche situazioni impegnative, come ad esempio il cambio corsia di un veicolo a breve distanza. Il conducente, grazie alla nuova tecnologia Audi, può distrarsi con il sistema di infotainment senza preoccuparsi di ciò che succede davanti a lui; solo in caso di code o rallentamenti sarà chiamato a riprendere la guida del veicolo.

Un sistema che, però, non sostituisce del tutto l'uomo visto che la sua presenza è necessaria e rilevata da una telecamera in grado di verifica che il conducente sia pronto a riprendere in mano la situazione in breve tempo analizzando i movimenti della testa o il battito delle palpebre: se, per esempio, il conducente tiene gli occhi chiusi per un periodo di tempo più lungo del previsto, il sistema lo esorta a riprendere il controllo della guida. Se il conducente ignora questo avvertimento e gli avvisi successivi, la vettura provvede a frenare in modo continuo fino al completo arresto all'interno della propria corsia. La tecnologia fa passi da gigante, il giorno in cui le auto sostituiranno l'uomo alla guida non sembra essere così lontano.