La guida autonoma sta diventando sempre più una realtà, tra qualche anno le vetture così come le conosciamo potrebbero non esistere più: i grandi colossi si sono gettati anima e corpo nello sviluppo di questa nuova tecnologia e Samsung sembra essere uno dei più decisi. L'azienda, infatti, ha ottenuto il permesso per le prime prove su strada dal Ministero dei Trasporti di Seul e presto il sistema di controllo per le auto senza pilota della casa coreana potrebbe divenire realtà.

Il piano del colosso dell'elettronica è quello di sviluppare l'integrazione tra l’hardware installato sui veicoli e un'infrastruttura software basata su tecnologie di deep learning creando così un sistema di guida autonoma che riesca a comportarsi al meglio anche in caso di avverse condizioni climatiche. Così come altre aziende Samsung non sarebbe interessata a sviluppare un'auto propria, ma solo i sistemi in grado di governare il mezzo: il veicolo utilizzato per i test, stando a quanto riportato dai quotidiani coreani, sarebbe un normale veicolo di serie equipaggiato però con telecamere e sensori.

Il governo coreano sembra essere particolarmente ad incrementare i test per lo sviluppo delle auto a guida autonoma: da febbraio del 2016 ad oggi, infatti,  il Ministero dei Trasporti ha già concesso 20 autorizzazioni, segno evidente che il progetto delle auto senza pilota stuzzica non poco la fantasia delle autorità del paese. "Le auto a guida autonoma richiedono la collaborazione di tecnologie d’avanguardia dai settore automobilistico, dell’intelligenza artificiale e delle comunicazioni", ha detto il ministro dei Trasporti con un commento rilasciato recentemente all’agenzia Yonhap. La guida autonoma sembra essere il futuro dell'auto, tra qualche anno i veicoli, grazie ai test effettuati su strada, potrebbero viaggiare senza ausilio del pilota umano.