Una leadership mai in discussione quella di Lewis Hamilton, il Gran Premio di Silverstone si dimostra ancora una volta il terreno di caccia ideale per l'inglese che conquista la quinta vittoria sulla pista di casa eguagliando due miti come Jim Clark e Alain Prost e soprattutto riaprendo un mondiale che rischiava di prendere troppo presto la strada di Maranello. Dietro di lui Valtteri Bottas, autore di una grande rimonta dal nono posto e Kimi Raikkonen che, nonostante un problema alla gomma anteriore riesce a salvare il podio. Gara da dimenticare per Sebastian Vettel che, negli ultimi giri, fora una gomma vede ridursi il vantaggio da Hamilton a una sola lunghezza.

in foto: Lewis Hamilton – Getty Images

Duello Verstappen-Vettel, Hamilton in fuga.

La partenza Ferrari non è delle migliori: la SF70H di Vettel fuma, il suo scatto però non brucia nessuno anzi è Verstappen ad inserirsi grazie a un bel sorpasso all'esterno proprio ai danni del tedesco. Ad annullare tutto ci pensa la safety car, entrata per il contatto tra le due Toro Rosso, e alla ripartenza inizia una lotta a suon di intermedi e staccate tra il tedesco e l'olandese; i due arrivano abbastanza vicini da ingaggiare la lotta, il ferrarista prova il sorpasso, ma il gioiello della Red Bull resiste uscendo e rientrando dalla pista. Per i commissari è tutto ok, la Ferrari è costretta a ricorrere alla strategia: missione che riesce perfettamente, Vettel cambia le gomme passando alle soft per andare fino alla bandiera a scacchi e si mette alle spalle il rivale Verstappen.

Sfortunato Vettel che fora la gomma al penultimo giro.

La girandola dei cambi non modifica l'assetto della classifica; Hamilton va in scioltezza verso il successo, Raikkonen si tiene stretta la seconda posizione in attesa di indicazioni dal box, Vettel prova a resistere all'attacco di Bottas che, con le gomme Supersoft, lo incalza da vicino. Intanto Ricciardo, partito dalla penultima posizione, rimonta fino alla sesta piazza, l'australiano interrompe la striscia positiva di podi, ma si conferma pilota di grande spessore. E' ancora Ferrari contro Mercedes anche se non è quella guidata dal grande rivale Lewis Hamilton, ma dal finlandese terribile che fa un favore al compagno di squadra superandolo e facendo rosicchiare all'inglese altri punti che potrebbero rivelarsi fondamentali in ottica campionato. Il tedesco non ha più gomme, la strategia Ferrari si rivela troppo audace, ma a condannare il leader del mondiale è una foratura che costringe Vettel a rientrare ai box e chiudendo la gara in settima posizine; il vantaggio su Hamilton, ora, è solo di 1 punto. Il campionato piloti è riaperto, il weekend perfetto per l'inglese che davanti al pubblico di casa riscrive la storia del mondiale e della Formula 1.