in foto: Lamborghini Huracan Performante – Foto www.auto motor und sport.de

Manca poco alla scoperta della nuova Lamborghini Huracán Performante, l'ultimo gioiello della casa di Borgo Sant'Agata che vedrà la luce al prossimo Salone di Ginevra. Una versione ancora più estrema della Huracán classica, come si evince dal nome, e che promette di essere la più veloce tra le auto del marchio in circolazione.

Più leggera e più veloce.

Nessun dato ufficiale per il momento, ma le prestazioni, come si nota nel video registrato da Sport Auto, uno dei pochi che hanno potuto prendere parte all’esclusivo giro di pista organizzato da Lamborghini, dovrebbero essere in linea con i parametri della supercar in circolazione, se non addirittura superiori: la nuova versione, stando alle indiscrezioni circolate, potrebbe essere molto più leggera rispetto all'ultimo modello grazie a un nuovo impianto di scarico che le permetterà di risparmiare da solo la bellezza di 11 kg mentre la restante diminuzione del peso è stata resa possibile grazie all'impiego di materiali compositi e soprattutto al carbonio, con il quale è stata realizzato anche lo spoiler posteriore. Sotto il cofano, poi, tanti cavalli per soddisfare i palati più esigenti: il 5.2 litri V10 sarà incrementato a 640 Cv e 618 Nm di coppia grazie a dei nuovi collettori e al sistema di aspirazione direttamente ereditato dalla SuperTrofeo che permetterà di accelerare da 0 a 100 km/ in meno di tre secondi.

Tra le novità più interessanti ci sarà l'aerodinamica: la nuova Lamborghini Huracán Performante, infatti, utilizzerà dei motorini elettrici per aprire e chiudere i flap all’istante, gestendo i flussi aerodinamici in base alla direzione dello sterzo e alla velocità. Un sistema piuttosto complesso che si azionerà tra i 70 e 310 km/h e chiuderà i flap posizionati nella zona interna rispetto alla direzione della curva: svoltando verso sinistra, il flap anteriori e posteriori posizionati a destra rimarranno aperti mentre quelli interni si chiuderanno per generare vectoring aerodinamico, migliorando in questo modo il grip, la trazione e di conseguenza la velocità nella percorrenza della curva.