Da sempre i creatori di videogiochi hanno cercato di trasmettere tramite un simulatore le sensazioni che si provano al volante di un’auto nelle diverse situazioni, dalla strada alla pista, passando per lo sterrato. Questi videogame hanno segnato intere generazioni facendoli in alcuni casi appassionare al mondo dei motori soprattutto dalla seconda metà degli anni ’90 ad oggi. Ecco quelle che per noi sono le 5 migliori serie di simulatori di guida degli ultimi anni.

1. Need For Speed.

La miglior serie di videogiochi motoristici relativi alle quattro ruote è Need for Speed, lanciata per la prima volta nel 1994 dalla statunitense Electronic Arts. Il nome è preso in prestito dalla celebre frase «I feel the need the need for speed! (Sento un bisogno, il bisogno di velocità!)» del film Top Gun del 1986. Fino ad oggi sono state pubblicate 26 versioni del gioco, le ultime due risalgono al 2015. Il tema è sempre lo stesso: una numerosa quantità di gare con vari tipi di automobili su diversi circuiti, in alcune edizioni interviene anche la polizia per dar vita a dei appassionanti inseguimenti. Secondo quanto riferisce la casa di produzione EA, dal 1994 al 2013 sarebbero state vendute 150 milioni di copie della serie, che ne fanno la serie di giochi di corse più venduta della storia.

Need-for-Speed-2015

2. Gran Turismo.

Al secondo posto un’altra serie che ha fatto la storia tra i simulatori di guida per console, vale a dire Gran Turismo, nota anche come GT. Lanciata per la prima volta dalla giapponese Polyphony Digital nel 1998 è diventata subito un cult per gli appassionati del genere. La sua forza deriva dalla possibilità di scegliere tra due modalità di gioco Arcade o Gran Turismo: la prima permette di sfidare altri piloti con auto reali su un circuito a scelta, la seconda invece è una vera e propria modalità carriera, nella quale si inizia come pilota squattrinato alle prime armi, per poi migliorare via via attraverso prove di abilità, conseguimento delle varie patenti, Gran Premi con montepremi sempre crescenti, e la possibilità di intervenire sul setup del proprio parco auto. I dati illustrati dalla casa nipponica parlano di 76,5 milioni di unità vendute dal 1998 a tutto il 2015.

Gran Turismo

3. Forza.

Chiude il podio Forza la serie di videogame di guida sviluppata da Microsoft in esclusiva per Xbox, Xbox 360, Xbox One e dal 2016 anche per Windows 10. Il primo capitolo, Forza Motorsport, risale al 2005 mentre l’ultimo è stato pubblicato lo scorso anno. Questa serie è stata la prima a far sì che i danni fisici e strutturali alle automobili incidano sulle prestazioni delle stesse, rendendo di fatto l’esperienza ancora più realistica. Dal 2012 alla saga Motorsport la casa statunitense ha affiancato anche Forza Horizon.

Forza Motorsport

4. Colin McRae Rally.

In quarta posizione troviamo la miglior serie di videogiochi interamente dedicata al Rally, ossia la celeberrima Colin McRae Rally prodotta dalla britannica Codemasters. Prende il suo nome dal pilota più giovane ad aver mai vinto il titolo mondiale rally, lo scozzese Colin Steele McRae. Il gioco fin dalla prima versione, distribuita nel 1998, ha come obiettivo quello di rendere sempre più realistica la simulazione facendo massima attenzione a ogni particolare che caratterizza una corsa rally dai danni alle auto alle derapate. Le ultime due edizioni non portano più il nome del pilota scozzese ma si intitolano DiRT 3 e DiRT Showdown.

dirt 3

5. TOCA.

In fondo a questa nostra top 5 c’è un’altra serie sviluppata e pubblicata dalla Codemaster, vale a dire TOCA, diventata poi Race Driver nel 2006, per poi cambiare ancora nome, in Grid, nel 2013. Nella sua prima versione, in commercio dal 1997, era un videogioco basato esclusivamente sulle Auto Touring, ma con il passare del tempo ha ampliato sempre di più il suo raggio di simulazione del mondo motoristico.

3_grid