La strategia di rilancio di Volkswagen riesce a rilanciare il brand verso una nuova era, il tutto con la consapevolezza di una lunga storia. Tra le orde di concept e showcar, c'è una vettura che è ufficialmente pronta ad essere prodotta in serie entro il 2020. Si tratta del mitico pulmino Bulli, questa volta ribattezzato I.D. Buzz e capostipite di una nuova generazione di vetture elettriche ad altissima efficienza. Ancora non è stato definito un prezzo di listino ma si stimano cifre attorno ai 60.000 €.

in foto: Volkswagen ID Buzz.

Look retrò. I figli dei fiori riavranno il loro mitico pulmino, ancora più green grazie all'utilizzo dei motori elettrici. Il design della Volkswagen I.D. Buzz riprende alcuni importanti dettagli del mitico Bulli, come la calandra a V e l'ampio stemma VW frontale. La carrozzeria si ispira al modello originario ma è disegnata con una forte propensione al futuro: massiccio è l'utilizzo delle luci a LED che, oltre alle luci diurne, illuminano anche altri dettagli sul corpo vettura. La vettura misura 4.941 mm in lunghezza, è larga 1.976 mm ed è alta 1.963 mm. L'abitacolo è privo di fronzoli e riesce a sfruttare l'ampio spazio per ospitare fino ad 8 passeggeri.

Volkswagen ID Buzz Conceptin foto: Vista laterale della Volkswagen ID Buzz Concept..

Completamente elettrico. La vettura utilizza la piattaforma Meb, la base su cui saranno realizzate tutte le prossime auto elettriche del brand tedesco. La Volkswagen I.D. Buzz monta due motori elettrici, uno per asse, offrendo la trazione integrale ed una potenza totale di circa 370 CV. Il pacco di batterie a ioni di litio da 111 kWh riesce a garantire un'autonomia superiore ai 500 Km ed è dotato di un'esclusiva tecnologia di ricarica rapida. Mirata al futuro, la vettura adotterà un pacchetto completo di sensori gestiti da un software che abilita la guida autonoma: il particolare volante si ritrae nel cruscotto quando il guidatore decide di affidare la guida al software di bordo.