Il mitico brand italiano approda al Salone di Shanghai 2017 con un tris di novità. Pininfarina collabora con Hybrid Kinetic Group e propone una gamma di vetture avviata con la berlina di lusso H600, che sarà prodotta già nel 2020. Insieme all'ammiraglia, debuttano alla kermesse orientale i due Suv K750 e K550, entrambi molto simili nel look ma differenti nelle proporzioni: il primo ha configurazione 7 posti, il secondo è 5 posti.

in foto: Pininfarina al Salone di Shanghai 2017.

L'alleanza tra Pininfarina e Hybrid Kinetic Group è frutto di un accordo da 65 milioni di euro che avrà una durata di 46 mesi. Il look delle 3 vetture richiama l'eleganza dello stile italiano e trova la sua massima espressione sull'ammiraglia H600, la cui calandra anteriore riprende le sagome delle Maserati. La berlina vanta interni con rivestimenti in Alcantara grigio rifinito a mano. Le K750 e K550 alternano un muso imponente con una linea posteriore a spiovente che ammorbidisce il corpo vettura. Gli interni della K750 utilizza Alcantara marrone scuro e presentano sedili ottimizzati per la guida sportiva. Anche la K550 monta sedili sportivi, in questo caso l'Alcantara è color ghiaccio. La vera novità riguarda la meccanica di questi veicoli: le 3 vetture sono delle elettriche range-extender dotate di un nuovo kit di super batterie e generatori a micro-turbina. Le batterie ad alta densità puntano alla massima efficienza ed il costruttore dichiara una durata pari a 50.000 cicli. I generatori a micro-turbina sono derivati dalla tecnologia aerospaziale e riducono al minimo l'impatto ambientale. Le vetture avranno un'autonomia pari ad oltre 1.000 Km, di cui il 30% ottenuti tramite il recupero energetico. Il generatore elettrico risulta molto affidabile e richiede la manutenzione ogni 10.000 ore di utilizzo mentre il suo ciclo vitale è stimato a 50.000 ore.