Dopo lo stop di aprile, il mercato dell'auto torna a salire nel mese di maggio. Finito l'effetto calendario con festività e ponti che nello scorso mese aveva fatto chiudere in passivo, ecco il nuovo rialzo con +8,2 % rispetto allo stesso mese dello scorso anno. A maggio le nuove immatricolazioni sono state 204.113 – non si superavano le 200mila unità dal mese dimaggio 2008 – e le attese del comparto restano positive anche per la seconda metà dell'anno. Stando ai dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, quindi, con questo risultato, i primi 5 mesi del 2017 vanno in archivio con 948.051 unità e un aumento dell'8,1% sulle 877.156 immatricolazioni di gennaio-maggio 2016.

Un forte impulso alle vendite è dato soprattutto dalle società che, grazie alle 41.784 immatricolazioni di maggio raggiungono una quota di rappresentatività sul mercato totale del 20,4%, in aumento di circa 5 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Con un cumulato di 177.058 vetture segnano, quindi, un +36,8% nei primi 5 mesi dell’anno aumentando anche in questo caso la propria quota dal 14,6% al 18,6%. Rispettano le attese di volumi invece, i privati che, con le 111.552 autovetture registrate, perdono quota rispetto a maggio 2016 scendendo dal 58,3 al 54,4%. Ancora positivo il noleggio, spinto dalle vendite del lungo termine con un +15,1% grazie alle 51.764 immatricolazioni e il 25,2% di rappresentatività, aumentando del 4,4% rispetto a maggio dello scorso anno mentre continua a flettere il metano.

Riprende a correre il gruppo Fca.

Riprende la sua corsa anche il gruppo Fca, ancora una volta spinta da Alfa Romeo con Giulia e Stelvio, che fa segnare 59.844 immatricolazioni con un aumento delle vendite del 6,79% nel mese di maggio rispetto a un anno fa mentre sull'intero periodo la casa del Lingotto cresce di un punto in più rispetto al mercato attestandosi sul 9 % migliorando inoltre la propria quota di mercato passata dal 29,19 al 29,45%. Bene anche le altre vetture del marchio con la Tipo che raggiunge il secondo posto tra le auto più vendute del mese, confermando la leadership del segmento C con una quota del 25,8%, mentre Panda e 500 sono prime nel loro segmento. La classifica delle auto più vendute è ancora una volta dominata dal gruppo italiano che piazza nei primi tre posti 500, Ypsilon e 500X. Fca, però, non è l'unico brand a migliorarsi: in rialzo ci sono anche Opel, Peugeot, Ford, Bmw, Citroen e Toyota. Volkswagen ha aumentato le vendite del 7,14%, ritoccando la sua quota al rialzo mentre Renault perde il 3,25% rispetto allo stesso mese del 2016, nonostante le prestazioni sul mercato italiano siano in miglioramento di oltre 10 punti, se si considera l’intero periodo gennaio-maggio.