Tempi duri per chi non rispetta i limiti di velocità in Gran Bretagna: nel Regno Unito, infatti, è entrato in vigore il nuovo regime di contravvenzioni studiato per scoraggiare i guidatori che hanno la cattiva abitudine di schiacciare troppo a fondo il pedale dell'acceleratore. Un tema, quello della velocità, sul quale le autorità britanniche si sono dimostrate sempre particolarmente sensibili tanto da studiare sanzioni ad hoc.

Sanzioni in base al reddito del guidatore.

La prima novità è quella legata all'inasprimento delle pene che può portare fino al blocco della patente per un massimo di 56 giorni. Quella più interessante, però, è legata al reddito settimanale: chi verrà trovato a superare i limiti di velocità imposti dalla legge in una zona con limite a 70 mph di uno scarto superiore alle 31 miglia orarie verrà multato in base alla propria disponibilità finanzaria con un ticket che può variare tra il 125% e il 175% delle entrate. Il nuovo regolamento introdotto fissa tre diverse tipologie di infrazioni, tutte indicate da una lettere dell'alfabeto: A per chi viaggia tra 31 e 40 mph in una zona con limite a 30 mph o, ancora, tra 71 e 90 mph dove il limite è di 70 mph; B per velocità rilevate tra 41 e 50 mph con limite di 30 mph e tra 91 e 100 mph con limite di 70 mph e, infine, C per infrazioni oltre 51 mph nelle zone a 30 all'ora e oltre 101 in quelle a 70 mph.

In base alla gravità del reato commesso si stabiliscono le sanzioni: per un eccesso di velocità di tipo A, infatti, il guidatore verrà punito con un ticket che oscilla tra il 25 e il 75% del reddito settimanale e 3 punti in meno sulla patente di guida mentre per il tipo B verrà elevata una multa tra il 75 e 125% con la decurtazione di 4/6 punti dalla patente e sospensione fino a 28 giorni. Per il più grave, invece, l'eccesso di tipo C l'automobilista verrà punito con una multa tra il 125 e il 175% del suo reddito settimanale, sei punti in meno e 56 giorni di sospensione. Fissati anche dei limiti massimi per le ammende, stabiliti in 2.500 sterline sulle autostrade e 1.000 sulle altre strade del Regno Unito.