FCA punta tutto sui SUV ed amplia la gamma Jeep reintroducendo la Compass. La nuova arrivata si colloca nel segmento dei SUV compatti affiancando la sorella Renegade. Presentata al Salone di Ginevra 2017, la Jeep Compass propone una vasta gamma di tecnologie innovative abbinate alla leggendaria capacità off-road delle vetture americane. La mossa del Gruppo FCA è giustificata dalla forte crescita del segmento dei SUV compatti, che già conta oltre 6,3 milioni di vetture all'anno globalmente. Secondo gli analisti, nel 2020 il segmento potrà crescere di circa il 20% spingendo le vendite a quasi 7,5 milioni l'anno.

Look da vero fuoristrada per la Jeep Compass.

Il design della Jeep Compass si ispira all'attuale gamma ed utilizza elementi caratteristici del brand americano. Il frontale si basa sulla tipica calandra a sette feritoie, che sulla Compass ottiene un'inedita finitura Gloss. I gruppi ottici sono dotati di una cornice nera. Nel pieno rispetto della trazione, i passaruota sono trapezoidali. Le vetrate laterali sono seguite da una cornice nera che si espande fino al retrotreno. Su richiesta è disponibile il tetto in Gloss Black dotato di due pannelli apribili. Le sagome risultano piuttosto squadrate e la linea del tetto netta aiuta ad enfatizzare le proporzioni massicce della vettura. I fanali di coda a LED presentano una forma rettangolare e allungata. La dotazione può essere arricchita col portellone posteriore ad apertura elettronica.

Interni e dotazioni della Jeep Compass.

L'abitacolo della Jeep Compass non rinuncia a numerosi accessori tecnologici. La plancia a sviluppo orizzontale può essere personalizzata con rivestimenti e colori specifici in base all'allestimento scelto. La console centrale ospita il Selec-Terrain, il cambio e i vari comandi dei sistemi di bordo. La strumentazione abbina i classici contatori analogici ad un display a LED da 3,5 pollici, sugli allestimenti superiori lo schermo è da 7 pollici. La Jeep Compass può equipaggiare il sistema di infotainment Uconnect in 3 varianti: 5.0, 7.0 e 8.4NAV. I due sistemi più avanzati godono delle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto, oltre all'integrazione dei comandi vocali.

I motori della Jeep Compass.

in foto: Jeep Compass.

Il listino della Jeep Compass si apre col 1.4 MultiAir2 Turbo benzina dotato di Start&Stop ed una potenza di 140 CV. L'unità eroga una coppia massima di 230 Nm gestita da un cambio manuale 6 marce con trazione anteriore. Lo stesso benzina MultiAir2 Turbo 1.4 litri è proposto nella variante da 170 CV e 250 Nm in abbinamento al cambio automatico a 9 marce e la trazione integrale. La gamma diesel si apre col MultiJet II 1.6 litri da 120 CV e 320 Nm con cambio manuale e configurazione 4X2. Il MultiJet II 2.0 litri da 140 CV e 350 Nm può dotare sia il manuale che l'automatico insieme al pacchetto 4×4. In seguito sarà introdotta la top di gamma col MultiJet II 2.0 litri da 170 CV con trazione integrale e cambio automatico 9 rapporti.