in foto: La Formula E potrebbe sbarcare a Roma già nella prossima stagione – Getty Images

Roma è pronta per ospitare il proprio Gran Premio di Formula E, la categoria che vede impegnate le monoposto elettriche. L'Assemblea consiliare, infatti, ha approvato all'unanimità una mozione che impegna la sindaca Virginia Raggi e gli assessori competenti ad adottare gli atti opportuni affinché possa svolgersi l’evento sportivo denominato "Formula E” a far data dal 28 aprile 2018, o altra data utile, evento da svolgersi con cadenza annuale per il triennio 2018-2020″.

La Capitale d'Italia, dunque, si apre al mondo del motorsport. Adesso sarà compito della giunta comunale stipulare accordi con i partner commerciali per promuovere l'evento e implementare, inoltre, la presenza di sistemi di ricarica di veicoli elettrici, l’installazione di sistemi wi-fi gratuito nel territorio del IX municipio e postazioni di bike sharing. Confermato come luogo di svolgimento della manifestazione il quartiere dell'EUR: già qualche tempo fa la zona era stata indicata come ideale per il tracciato, ma il progetto naufragò. Ora, però, c'è l'accordo.

Agag: "Siamo molto soddisfatti, adesso inizia una nuova fase"

Soddisfatto il primo firmatario, il presidente della commissione sport Angelo Diario che ha accolto con favore la notizia: "L'evento sfrutta quello che c'è ed anzi lo migliora: saranno rifatte le strade, a spese degli organizzatori, e si miglioreranno i servizi per il quartiere con colonnine per le ricariche elettriche, postazioni per bike sharing elettrico, punti wi-fi". Soddisfazione dimostrata anche da Alejandro Agag, CEO della Formula E, che aveva voluto fortemente che Roma entrasse a far parte del calendario. "Siamo molto soddisfatti che tutte le forze politiche abbiano appoggiato questo evento. Questa è una grande notizia e dimostra come la mobilità sostenibile è qualcosa che tocca tutti. Adesso si apre una nuova fase della Formula E, ossia garantire la copertura finanziaria necessaria. L'intesa con la città di Roma è che questa gara sarà finanziata da privati, su questo lavoreremo insieme ai nostri sponsor e presto inizieremo i colloqui con diverse aziende italiane" ha dichiarato alla Adnkronos.