"All'avanguardia della tecnica", più che uno slogan è vero proprio mantra in casa Audi, dove la tecnologia sta alla base di ogni cosa. La quarta generazione di Audi A8 ha fatto il suo debutto all'Audi Summit di Barcellona e ha messo in mostra una serie di sistemi quasi provenienti dal futuro. Il linguaggio stilistico di Ingolstadt si traduce in una vettura dalle linee molto eleganti ed un corpo vettura privo di fronzoli. Disponibile anche nella variante a passo lungo A8 L, molto richiesta nel mercato cinese, l'ammiraglia tedesca sarà prodotta nello stabilimento di Neckarsum e le prime consegne sono previste per fine autunno 2017.

Gli esterni dell'Audi A8: eleganza e minimalismo.

Prendendo spunto dalla concept Prologue, la Audi A8 si basa su un design estremamente elegante. Il frontale è caratterizzato dalla massiccia calandra single-frame circondata da una spessa cornice cromata. I fari anteriori sono dotati di proiettori Led Matrix Hd in abbinamento agli abbaglianti con tecnologia laser. La firma a Led delle luci diurne taglia in due il faro mentre i fanali di coda Oled creano differenti animazioni luminose. Con un corpo vettura lungo 5,17 metri, la Audi A8 è un'ammiraglia dotata di una massiccia presenza su strada: i grossi passaruota su tutte e 4 le ruote evidenziano la presenza della trazione integrale Quattro. La linea del tetto si muove verso il retrotreno con un leggero andamento discendente e alleggerisce le forme anche della A8 L, con passo allungato di 13 cm.

Niente pulsanti, i comandi dell'Audi A8 sono touch.

in foto: Audi A8.

Gli interni dell'Audi A8 alternano rivestimenti di alto pregio ad un design minimalista, che punta tutto sul digitale. La console centrale è totalmente inedita e fa a meno del classico selettore rotante, oltre ai numerosi pulsanti a servizio dei comandi di bordo. La plancia ospita un ampio schermo da 10,1 pollici touch da cui il guidatore può gestire l'intrattenimento di bordo mentre un secondo schermo touch controlla il resto delle funzioni, come il climatizzatore. Il sistema si basa su una serie di feedback acustici e tattili che migliorano l'esperienza di utilizzo del nuovo sistema Mmi Touch Response. La connessione Lte ad alta velocità migliora l'efficienza del navigatore satellitare e fornisce informazioni in tempo reale. I comandi vocali sono ulteriormente migliorati e riescono ad attivare numerose funzioni senza togliere le mani dal volante.

Tanta tecnologia: l'Audi A8 si guida da sola nel traffico.

Sulla Audi A8 debuttano differenti sistemi di guida semi-autonoma. Il tasto AI sulla console centrale attiva l'Audi Ai Traffic Jam, un sistema completamente automatizzato capace di guidare l'auto in piena autonomia nel traffico. Il sistema riesce a gestire in piena autonomia la vettura nel traffico congestionato in autostrada fino a 60 Km/h. Acceleratore, sterzo e freni sono controllati dal cervellone di bordo ed il guidatore può dedicarsi ad altre attività o semplicemente rilassarsi. Nel momento in cui il sistema è fuori dal suo range di funzionamento, viene immediatamente richiesto al conducente di prendere il controllo dell'auto. Il pacchetto di sensori e radar abilita anche i sistemi AI Remote Park Pilot e Ai Remote Garage. Per parcheggiare o ritirare l'auto da un garage basta aprire l'app myAudi dal proprio smartphone: temendo premuto il pulsante Audi Ai vengono inviate in tempo reale le immagini dalle telecamere di bordo e si può monitorare l'intera operazione di parcheggio automatico.

Ricca gamma motori: confermata la variante ibrida.

interni-audi-a8in foto: Gli interni dell'Audi A8.

Durante la prima fase di lancio, l'Audi A8 sarà commercializzata con due motorizzazioni. Si tratta di due unità V6 3.0 litri, il primo un benzina TFSI da 340 CV, il secondo un turbodiesel TDI da 286 CV. In seguito la gamma accoglierà i V8 4.0 litri: il TDI da 435 CV ed il TFSI da 460 CV. Al top della gamma sarà proposta ancora una volta l'Audi A8 W12: la mitica auto di servizio di Jason Statham in Transporter monta un benzina 12 cilindri disposti lungo 4 bancate. Tutti i propulsori utilizzano un impianto elettrico a 48 volt che alimenta l'alternatore-starter a cinghia, la base del sistema mild-hybrid (Mhev). L'apparato abilita uno Start&Stop avanzato e la funzione di veleggio a motore spento. Completa il pacchetto Mhev il recupero di energia fino a 12 kW. In seguito sarà commercializzata la A8 L e-tron Quattro: il motore V6 3.0 TFSI è abbinato ad un'unità elettrica e l'intero powertrain fornisce 449 CV e 700 Nm di coppia. La batteria a ioni di litio fornisce 50 Km di autonomia in modalità elettrica. Su richiesta si potrà disporre dell'Audi Wireless Charging: una piastra installata nel pavimento del proprio garage trasmette per induzione corrente a 3,6 kW, il tutto senza la presenza di cavi.