L'acquisto di un'auto nuova è una spesa molto importante e richiede una certa attenzione. La scelta della vettura può ricadere su numerosi fattori ma spesso il più importante è il prezzo. Il mercato offre numerosi modelli per tutte le tasche e diversi costruttori immettono sul mercato prodotti entry-level a prezzi piuttosto abbordabili. L'auto economica per eccellenza è la city car di segmento A o B: agile nel traffico, comoda da parcheggiare e particolarmente parca nei consumi. Ecco una top 5 in ordine decrescente delle auto più economiche disponibili in Italia.

5) Citroen C1 (10.000 €)

in foto: Citroen C1.

La piccola francese apre la top 5 proponendosi come una delle auto più economiche sul mercato italiano. La Citroen C1 vanta un prezzo di listino di 10.000 € che la rende un'ottima scelta. Parte integrante del trio costituito anche dalla Peugeot 108 e la Toyota Aygo, la C1 è particolarmente compatta ma riesce ad ottenere una volumetria massima di 780 litri per il bagagliaio. Il design della vettura è caratterizzato dai fari anteriori sdoppiati. La variante entry-level monta il motore VTi da 68 CV in abbinamento al cambio manuale. I consumi dichiarati per questa unità sono di 3,9 l/100 Km, pari a 88 g/Km di emissioni di CO2.

4) Ford Ka+ (9.750 €)

Ford Ka+in foto: Ford Ka+.

La Ford Ka+ è un'altra ottima proposta se si vuole acquistare un'auto economica. La compatta americana ha ricevuto un'importante evoluzione e si è trasformata in una comoda 5 porte. Rispetto al vecchio modello, la piattaforma non è più comune alla Fiat 500 e lo spazio interno cresce notevolmente. Con un prezzo di attacco di 9.750 €, la Ka+ è parte integrante della strategia di prodotto globale applicata da Ford. Il listino propone il motore 1.2 benzina Duratec negli step di potenza da 70 o 105 CV ed entrambe varianti viaggiano con consumi di 5 l/100 Km, pari a 114 g/Km di emissioni CO2.

3) Suzuki Celerio (8.990 €)

Suzuki Celerio.in foto: Suzuki Celerio.

La piccola nipponica occupa il primo gradino del podio. La Suzuki Celerio è una compatta di segmento A particolarmente efficiente. Con un corpo vettura lungo appena 3,6 metri, la Celerio riesce ad ospitare ben 5 passeggeri senza rinunciare al comfort anche al posteriore. Il bagagliaio è disegnato in modo da sfruttare tutto lo spazio interno e raggiungere una capacità di 254 litri. La gamma motori prevede il motore 1.0 da 68 CV con cambio manuale o automatico capace di consumare circa 3,6 l/100 Km. Il prezzo di partenza è di soli 8.990 €.

2) Dr Zero (8.840 €)

Dr Zeroin foto: Dr Zero.

La DR Motor Company si propone come una realtà low cost del tutto italiana. La Dr Zero è modesta segmento A che in soli 356 cm riesce ad ospitare 4 passeggeri. Direttamente derivata dalla cinese Chery QQ, la Zero non eccelle in termini di finiture e ha un bagagliaio ridotto a 180 litri. Il motore 1.0 tre cilindri benzina da 69 CV fornisce un buon apporto di potenza per reggere ai ritmi urbani anche azionando il climatizzatore, fornito di serie. Il prezzo di listino parte da 8.840 € e la gamma propone anche varianti bi-fuel GPL capaci di ridurre notevolmente i costi relativi al carburante.

1) Dacia Sandero (7.450 €)

Dacia Sanderoin foto: Dacia Sandero.

Dacia si conferma ancora una volta il brand low cost per eccellenza. Il costruttore rumeno ha saputo trarre il massimo dall'alleanza con Renault e continua proporre vetture sempre più evolute senza abbandonare la fascia mainstream. Rispetto ai precedenti modelli, la Dacia Sandero risulta notevolmente migliorata soprattutto sul fronte estetico mettendo in bella mostra un look ben definito. L'ingente restyling del 2017 non ha intaccato il prezzo d'attacco di 7.450 € e la gamma propone differenti motorizzazioni, a partire dal 1.0 SCe da 73 CV. L'ampio listino offre anche una variante bi-fuel benzina/Gpl, oltre a numerosi optional.