Grande festa sul podio.

L'inno di Mameli suona per Andrea Dovizioso e la Ducati. Bagno di champagne per il forlivese che festeggia la quarta vittoria stagionale, la quinta in MotoGp, con cui porta a quota 183 il suo bottino in campionato.


Dovizioso: “Vittoria importante per il campionato”.

Dovizioso: “Vittoria importante per il campionato”

"Tutti hanno risparmiato le gomme ma ovviamente rispetto alle prove è stato diverso. Sono stato molto competitivo in queste condizioni e voglio capire bene cosa è successo. Non ero il più veloce ma ho messo la mia moto nella posizione migliore e sono riuscito a vincere la mia battaglia con Maverick. Ero un po’ lungo alla 16 ma sono riuscito a chiudere la traiettoria: Questa è una gara importante, e una vittoria importante per il campionato. Ringrazio tutto il team" ha detto Dovizioso.


Vinales: “Il campionato si stringe e noi siamo lì”.

Vinales: “Il campionato si stringe e noi siamo lì”

“Durante la gara ho lasciato andare Valentino perché sapevo di non riuscire a stare e frenare con lui. Ho cercato di risparmiare le gomme e alla fine ho cercato di dare il mio meglio. Dovizioso ha fatto un ottimo lavoro, quindi non posso che fargli le mie congratulazioni. Il campionato si stringe e noi siamo lì. Mi sono trovato bene con le soft e non vedo l’ora di vedere cosa succederà a Misano” ha detto Vinales al parco chiuso.


Rossi: “Dato il massimo”.

Rossi: “Dato il massimo”

“Comunque sono felice perché il mio obiettivo era arrivare sul podio e sono nella top 3 dopo un’ottima gara” ha analizzato Rossi al parco chiuso. “Penso di aver dato il massimo ma sappiamo che negli ultimi giri soffriamo un po’ e a 4-5 giri dalla fine ho dovuto rallentare un po’ quindi non potevo competere con Dovi e Maverick. Avevo le gomme hard e pensavo di avere più vita con le gomme, comunque mi sono divertito un sacco e ho fatto molto giri davanti. Credo sia un ottimo risultato”.


Abbraccio e stretta di mano tra i due italiani.

Abbraccio e stretta di mano tra i due italiani

Abbraccio al parco chiuso tra i due italiani e stretta di mano in pista dopo una grandissima gara. Obiettivo podio comunque centrato per Valentino Rossi che dopo una grande impennata, raggiunge Dovizioso e si congratula con il forlivese.


Eloquente il gesto di Rossi al parco chiuso.

Eloquente il gesto di Rossi al parco chiuso

Esplicito il gesto di Valentino Rossi al parco chiuso. Il pesarese con un dito alla gola, quasi a dire "‘ero impiccato'.


Dovizioso vince il Gp di Gran Bretagna, Vinales e Rossi sul podio.

Dovizioso vince il Gp di Gran Bretagna, Vinales e Rossi sul podio

Dovizioso vince il Gp di Gran Bretagna, Rossi e Vinales sul podio. Nuovo capolavoro del forlivese che infila la quarta vittoria stagionale, la seconda di fila dopo il successo di due settimane fa in Austria e si riporta in testa la mondiale con 9 punti di vantaggio su Marquez e 26 su Valentino Rossi.

Ordine di arrivo
1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 173.7 40'45.496
2 20 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 173.6 +0.114
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 173.6 +0.749
4 13 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 173.5 +1.679
5 11 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 173.4 +3.508
6 10 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 173.2 +7.001
7 9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 172.9 +10.944
8 8 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 172.7 +13.627
9 7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 172.6 +15.661
10 6 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 171.9 +25.279
11 5 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 171.5 +30.336
12 4 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 171.4 +31.609
13 3 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 171.4 +31.945
14 2 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 171.3 +33.567
15 1 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 171.3 +33.901
16 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 170.7 +43.012
17 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 170.3 +48.683
Non classificato
41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 171.8 2 Giri
9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 171.8 3 Giri
29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 171.8 3 Giri
93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 173.6 7 Giri
22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 169.6 15 Giri


Iannone travolge Petrucci.

Iannone travolge Petrucci

Incidente tra i due italiani con Iannone che travolge Petrucci


Dovizioso stacca forte e supera Rossi. Anche Vinales infila il Dottore.

Dovizioso stacca forte e supera Rossi. Anche Vinales infila il Dottore

Dovizioso stacca forte e supera Rossi. Il forlivese cerca subito l'allungo.

Vinales non perde tempo e anche lui infila Rossi. Adesso il pesarese è terzo.


Dovizioso ormai negli scarichi del Dottore.

Dovizioso ormai negli scarichi del Dottore

Dovizioso riduce a 3 decimi il ritardo da Rossi ma il Dottore tiene botta dal primo giro.


Marquez rompe il motore: lo spagnolo costretto al ritiro.

Marquez rompe il motore: lo spagnolo costretto al ritiro

Colpo di scena: il motore di Marquez in fumo! Lo spagnolo costretto al ritiro.


Dovizioso mette Rossi nel mirino.

Dovizioso mette Rossi nel mirino

Dovizioso guida bene e recupera metri importanti su Dovizioso. Il forlivese viaggia a 4 decimi e mezzo dal Dottore.

ù


Anche Marquez supera Vinales.

Anche Marquez supera Vinales: ora il campione della Honda è in terza posizione alle spalle di Dovizioso.


Dovizioso dà gas e supera Vinales.

Dovizioso dà gas e supera Vinales

Botta e risposta tra Dovizioso e Vinales: il forlivese supera lo spagnolo, Maverick replica ma DesmoDovi riesce a imporsi sulla Yamaha del ‘Top Gun' e si lancia all'inseguimento di Rossi.


Bagarre tra Dovizioso e Marquez.

Bagarre tra Dovizioso e Marquez

Marquez attacca Dovizioso, il forlivese risponde e si riprende la terza posizione.

Zarco riesce nel sorpasso Pedrosa quando mancano 12 giri al traguardo e si porta in settima posizione.


Posizioni invariate: Rossi al comando, Vinales guida il gruppo degli inseguitori.

Posizioni invariate: Rossi al comando, Vinales guida il gruppo degli inseguitori

Elastico tra Valentino Rossi e il gruppo degli inseguitori: Rossi viaggia con circa 6 decimi sul compagno di squadra. In questa fase sembra pagare la scelta di gomma soft di Vinales.


Vinales ricuce su Rossi.

Vinales ricuce su Rossi

Vinales riduce a 8 decimi il ritardo da Valentino Rossi in testa.

Prime dieci posizioni al termine della tornata: ROS – VIN – DOV – MAQ – CRU – LOR – PED – ZAR – RIN – RED


Dovizioso supera Marquez e si porta in 4° posizione.

Dovizioso supera Marquez e si porta in 4° posizione

Dovizioso rompe gli indugi e supera Marc Marquez. Caduta per Lowes.


Vinales replica con un altro giro veloce.

Vinales replica con un altro giro veloce

Lo spagnolo della Yamaha prova a ricucire su Rossi e sigla il nuovo giro veloce.


Giro veloce di Rossi, Vinales tallonato da Marquez.

Giro veloce del pesarese che mette oltre 1 secondo sugli inseguitori. Vinales deve difendersi da Marquez che resta attaccato agli scarichi della Yamaha.


Rossi già in fuga, Vinales supera Marquez.

Rossi già in fuga, Vinales supera Marquez

Rossi guadagna subito decimi importanti. Vinales supera Marquez e si porta in seconda posizione. Al traguardo del secondo giro Rossi viaggia con 1 secondo di vantaggio su Vinales.


Partiti! Rossi subito al comando.

Partiti! Rossi subito al comando

Valentino Rossi non perde tempo e si porta subito al comando del gruppo. Alle sue spalle MArquez e Vinales che supera Crutchlow.

Prime dieci posizioni al termine del primo giro: ROS- MAQ -VIN – CRU- DOV – LOR- PED – EsP – ZAR – RED


Giro di ricognizione, Vinales con la morbida al posteriore.

Giro di ricognizione per i piloti che lasciano la griglia di partenza: tutti i piloti hanno optato per gomma dura/dura, tranne Vinales che ha una dura anteriore e una morbida posteriore.


Niente Gp per Folger dopo lo spaventoso incidente.

Doveva scattare dalla decima casella in griglia ma Jonas Folger è stato protagonista di uno spaventoso incidente nelle prime fasi del warm up di questa mattina. Nessuna grave conseguenza per il tedesco del team Tech3 ma la decisione finale dopo i primi accertamenti al centro medico del circuito – dove è stato trasportato in ambulanza ma cosciente – è stata quella di evitare ogni rischio. Dichiarato "unfit to race" Folger è quindi costretto a saltare la gara. Secondo quanto riportato dal team, Folger avrebbe avvertito problemi in frenata, preferendo abbandonare la moto ad alta velocità e scivolare lungo la via di fuga.


Marquez in pole, Rossi e Crutchlow in prima fila.

Per la 71esima volta in carriera, la 42esima in MotoGP, Marc Marquez scatta dalla pole. Una partenza al palo “non facile” da agguantare per il “Marcziano” della Honda che è diventato il primo pilota di sempre a girare sotto il muro dei 2 minuti ed è riuscito a respingere di appena 82 millesimi la magia dii Valentino Rossi. In piazza d’onore, il pesarese ha migliorato di quasi 1 secondo il proprio miglior personale a Silverstone anche se, in vista della gara, teme che il degrado della gomma posteriore, uno dei principali problemi della Yamaha 2017, potrebbe compromettere la seconda pare di gara. “Siamo preoccupati” sono state le parole del campione di Tavullia. “Nei primi giri non bisognerà fare il ‘maiale’ ma cercare di essere dolce”. A completare la prima fila è Cal Crutchlow che spera nell’impresa sul circuito di casa.

Marquez in pole, Rossi e Crutchlow in prima fila

Ducati in seconda fila
Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso non staranno a guardare. Del resto, anche Marquez ha ammesso che “Dovizioso ha fatto poco rumore ma è forte” come del resto lo è anche Maverick Vinales che con il quarto tempo in qualifica apre la seconda fila dello schieramento di partenza. Terza per Dani Pedrosa, quinta per Andrea Iannone che questa mattina ha è riuscito a fare suo il warm up.

Griglia di partenza Gp di Gran Bretagna
1a fila
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 320.4 1'59.941
2 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 324.6 2'00.025
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 320.0 2'00.106
2a fila
4 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 325.7 2'00.341
5 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 319.6 2'00.399
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 327.8 2'00.572
3a fila
7 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 322.4 2'00.578
8 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 322.4 2'00.622
9 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 322.9 2'00.764
4a fila
10 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.6 2'00.829
11 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 322.8 2'01.378
12 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 323.4 2'01.994
5a fila
13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 320.8 2'01.285
14 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 328.8 2'01.340
15 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 323.5 2'01.567
6a fila
16 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 328.3 2'01.669
17 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 324.0 2'01.672
18 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 324.8 2'01.770
7a fila
19 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 317.8 2'02.017
20 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 324.6 2'02.037
21 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 320.0 2'02.185
8a fila
22 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 323.6 2'02.211
23 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 317.7 2'02.787


Rossi fa 300, appuntamento con la storia.

Rossi fa 300, appuntamento con la storia

Domenica speciale per Valentino Rossi: il campione di Tavullia è il primo pilota della storia a raggiungere la pietra miliare delle 300 partenze in 500/MotoGP. “Il numero è una soddisfazione ma è anche un abbastanza triste perché mi fa ricordare quanto sono vecchio” ha dichiarato il pesarese che con 299 partenze, alla vigilia del Gp di Gran Bretagna ha corso il 35% delle 851 gare disputate fino ad oggi in top class. “Sono più importanti i numeri delle vittorie e dei podi” ha aggiunto. “Sarà quindi importante cercare di fare il massimo e salire sul podio”.


Marquez per l’aggancio al Dottore.

in foto: Marc Marquez festeggia al parco chiuso la pole del Gp di Gran Bretagna / GettyImages

Dalla pole, Marquez proverà l’impresa già sfumata in Austria: con 32 vittorie in MotoGP, lo spagnolo è a un solo trionfo da Valentino Rossi con la Honda. Un aggancio che gli permettere di agganciare il Dottore che con 33 vittorie raccolte nelle quattro stagioni in cui ha difeso i colori della casa Alata è il secondo pilota più vincente, dietro solo a Mick Doohan che con 54 successi è il più vincente con la moto giapponese. Subito dietro, Dani Pedrosa, che dal 2006 a oggi ha raccolto 30 vittorie, davanti a reddie Spencer (20 vittorie), Wayne Gardner (18 vittorie), Casey Stoner e Alex Criville (15 vittorie a testa).