in foto: Il tributo dello Sky Racing team VR46 ad Angel Nieto / Twitter

Colpito nel vivo dalla morte di Angel Nieto, lo Sky Racing team V46 rende omaggio alla leggenda del motociclismo che non si è più ripreso dall’incidente dello scorso 26 luglio con il suo quad. L’ex iridato, tredici volte campione del mondo tra 50 e 125, si è spento ieri sera nel letto del Policlinico Santa Maria del Rosario di Ibiza dove i medici hanno tentato un intervento di urgenza con una craniotomia decompressiva per provare a ridurre la pressione intracranica dovuta all’importante edema cerebrale. Purtroppo Nieto non ha risposto in maniera soddisfacente all’operazione e il quadro clinico è rapidamente peggiorato, fino alla notizia del decesso arrivata dopo le 19 del 3 agosto.

Sulle moto l'adesivo per ricordare Angel.

La squadra sportiva nata dalla fusione tra il colosso satellitare Sky e la VR46 di Valentino Rossi dove Pablo Nieto, il figlio minore di Angel, lavora come team manager, ha voluto rendere omaggio al 12 + 1 volte iridato – come Nieto, da superstizioso, amava definirsi – stringendosi nel dolore di Pablo e di tutta la famiglia Nieto. Sulle KTM di Nicolò Bulega e Andrea Migno in Moto3, e sulle Kalex di Francesco Bagnaia e Stefano Manzi in Moto2, all’altezza del parafango anteriore, il team ha applicato un adesivo. “Il nostro tributo ad Angel” spiega la squadra su Twitter, pubblicando le foto delle moto al box. In una nota, il cordoglio per la scomparsa del re delle piccole cilindrate.

Insieme ai piloti Francesco Bagnaia, Stefano Manzi, Andrea Migno e Nicolò Bulega, lo Sky Racing Team VR46 desidera esprimere le più sentite condoglianze al Team Manager Pablo Nieto e alla sua famiglia per la tragica scomparsa del padre Angel. Tutto il Team si stringe intorno a Pablo e ai suoi cari”.