in foto: Cristiano Lucchinelli / Foto Lucchinelli Experience

Martedì 4 luglio Cristiano Lucchinelli perdeva la vita in seguito a un terribile incidente a Castel Guelfo, nel bolognese, ma trattandosi di un sinistro stradale, il pm incaricato delle indagini ha disposto l’autopsia, ed è per questo che i funerali del figlio dell’ex pilota e campione del mondo della classe 500 nel 1981 Marco Lucchinelli si svolgeranno soltanto domani, mercoledì 12 luglio. Sempre nella giornata di domani, dalle 9:30 alle 10:30 sarà allestita la camera ardente presso il cimitero di Bologna, in via della Certosa 18.

I funerali mercoledì a Imola.

Il rito funebre sarà celebrato alle 11:30 a Imola, presso la Basilica Beata Vergine del Piratello, in via Emilia Ponente, vicino al cimitero. Cristiano Lucchinelli aveva 36 anni e nella serata di martedì si era scontrato contro un suv, un Land Rover Discovery Sport guidato da un 48enne di Imola che aveva iniziato una manovra di svolta a sinistra per immettersi in una delle strade della zona industriale. Cristiano, che proveniva in direzione opposta in sella a una Mv Agusta, non sarebbe riuscito a fermare in tempo la moto che, dopo l’impatto, ha deviato a destra, finendo contro il muro di recinzione di uno stabilimento della zona.

Si dispensa dai fiori, donazione al Gaslini.

Tre anni fa, insieme al padre e all’ex pilota e amico Marco Ricci, Cristiano aveva aperto la “Lucchinelli Experience” di Adria, una scuola che organizza corsi di guida su strada e in pista, nella quale insegnava. “È un progetto nato proprio dal volere di Cristiano ed è intenzione portarlo avanti anche in onore del suo grande impegno” si legge nella pagina di saluto a Cristiano. In suo ricordo, la famiglia Lucchinelli ha chiesto di non portare fiori ma di fare una donazione da devolvere al reparto oncologico dell’ospedale Gaslini di Genova.