Mercato auto in stallo in Europa: secondo i dati diffusi oggi da Acea, l’Associazione dei costruttori europei, nei Paesi dell’Unione Europea + Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) nel mese di ottobre sono state immatricolate 1.140.742 auto, lo 0,3% in meno rispetto a 1.143.952 registrate nello stesso mese dello scorso anno. I primi dieci mesi dell’anno archiviano una crescita del 6,9% con 12.748.741 unità registrate rispetto agli 11.920.693 del periodo gennaio-ottobre 2015. Nell’ultimo mese risultati diversi per i principali mercati, con l’Italia (+9,7%) a fare da traino a fronte della frenata registrata in Germania (-5,6%) e in Francia (-4,0%), compensata anche dai progressi di Gran Bretagna (+1,4%) e Spagna (+4%).

Ottobre negativo per il gruppo Volkswagen che pur confermandosi leader del mercato chiude il mese a -1,8% con quota che perde 0,4 punti percentuali, dal 25,3% al 24,9%. In flessione i brand Volkswagen (-7,8%) e Porsche (-12,7%) mentre chiudono in territorio positivo Audi (+2,1%), Skoda (+4,2%%) e Seat (+12,5%). Segno meno più consistente per il gruppo Peugeot-Citroen (-7,4% con quota che perde 0,7 punti percentuali, dal 10,5% a 9,8%) e il gruppo Renault (-2,1% con quota che scende dal 9,5% al 9,3%). Bene Bmw che incrementa le vendite del 3,5% (quota dal 6,8% al 7,1%) e scavalca Ford (-1,6%, con quota che cede uno 0,1%, dal 6,9% al 6,8%).

Vendite superiori al valore di mercato per Fca che ad ottobre aumenta le vendite del 6,6% con quota che guadagna 0,4 punti percentuali, dal 6,2% al 6,6%. A sostenere l’ex Lingotto le performance di tutti i marchi, Lancia (+24,4%) Alfa Romeo (+21%), Jeep (+8,3%) e Fiat (+3,2%). Dietro Fca, si piazzano Daimler (+6,1% con quota che sale dal 6,2% al 6,6%) che, in particolare, cresce con il marchio Mercedes (+7,1%), e Opel (+2,6% con quota che sale di 0,2 punti percentuali, dal 6,0% al 6,2%). Toyota si conferma al primo posto tra le asiatiche ma cede lo 0,4%, con quota stabile al 4,2%. Quindi Nissan (+0,2%, quota stabile al 3,5%) e Hyundai (+4,8%, con quota che sale dal 3,3% al 3,5%). A seguire Kia (+8,5%), Volvo (+0,3%), Mazda (-4,9%) e Jaguar Land Rover, con vendite cresciute del +17,8%, migliore performance del mercato di ottobre. Infine Suzuki (-3,8%), Honda (-0,9%) e Mitsubishi (-19%).