in foto: Mick Schumacher – Getty Images

Il presente dice Formula 3, ma nel futuro di Mick Schumacher potrebbe esserci la Formula 1. IUn destino già scritto quello dell giovane tedesco, figlio del sette volte campione del mondo, che intanto è pronto al debutto in Gran Bretagna: 18 anni appena compiuti e tanta voglia di dimostrare che, oltre al cognome e ai paragoni ingombranti con il padre, c'è anche il talento.

Ferrari e Mercedes, che pure avevano dimostrato il proprio interesse, dovranno ancora aspettare: Mick Schumacher non è pronto per seguire le orme dei suoi colleghi Lance Stroll e soprattutto Max Verstappen, baby prodigio della Formula 1 moderna. È proprio il figlio dello sfortunato ex pilota della Rossa a dichiararlo in una intervista ai tedeschi di  Handelsblatt.

Loro hanno scelto di debuttare molto giovani, ma io non sono pronto per farlo. Non sono mai riuscito a conquistare un titolo dunque è probabile che non abbia la giusta costanza. Per questo da qui a qualche anno spero di poter vincere qualcosa. Nel 2017 correrò nella Formula 3 -ha dichiarato -, vedremo cosa sarò in grado di fare. Innanzitutto dovrò imparare cercando di essere davanti nella speciale classifica dedicata ai debuttanti. Oggi voglio solo concentrarmi sul percorso scelto. Devo ancora dimostrare quanto valgo come pilota e progredire.

La Formula 1 può aspettare.

Una scelta, quella del giovane Schumacher, che dimostra la maturità raggiunta dal tedesco, nonostante i 18 anni compiuti solo lo scorso 22 marzo. L'interesse di squadre importanti fa piacere, ma il suo percorso di crescita non è ancora terminato: l'attenzione mediatica nei suoi confronti, dopo l'incidente sulle nevi di Meribel del padre, è altissima, bruciarsi in Formula 1 è fin troppo facile, soprattutto con un cognome del genere: "Mi lusinga comunque vedere che Ferrari e Mercedes si siano interessate a me perché significa che qualche qualità l'ho dimostrata. Personalmente ci tengo a dare sempre il massimo. Il mio target è competere al top e questo può accadere soltanto in Formula 1. La pressione? Fa parte dello sport ed è meglio abituarsi prima, che poi" ha concluso il tedesco. Il presente dice Formula 3, ma in futuro potrebbe esserci un nuovo Schumacher a lottare per il mondiale di Formula 1.