Appena arrivato in Argentina, Maverick Vinales ha detto di dover ripartire da zero su una pista dove non aveva mai girato con la Yamaha. Doveva quindi esserci uno sviluppo sul setting di base per arrivare al 100% alla gara di domenica, compreso il lavoro sulle gomme dure richiesto dalla Michelin nella prima giornata al termas de Rio Hondo in seguito agli eventi dello scorso anno in Argentina, quando la gara della MotoGp venne ridotta a 20 giri con pit-stop obbligatorio al box per prendere la seconda moto con gomme nuove. Come gli altri, Vinales ha provato anteriore e posteriore dura portata in Argentina dalla Michelin, per poi montare morbida al posteriore e confermare il grande stato di forma visto nelle libere 1 con il miglior riferimento del secondo turno.

Marquez si avvicina, dietro Rossi e le Ducati.

Secondo tempo per Marc Marquez che precede il filotto di Ducati satellite guidato da Karel Abraham e Alvaro Bautista. Quinto tempo per Petrucci, seguito da Loris Baz. Settimo Cal Crutchlow che precede Jonas Folger e Alex Espargaro. Completa una top ten importantissima in considerazione delle previsioni meteo che danno pioggia e temporali per la giornata di sabato, quindi potenzialmente determinante per l’accesso diretto in Q2, Andrea Iannone che precede Scott Redding e Johann Zarco. Lontani gli altri big, a partire da Dani Pedrosa, 13°, incappato in una scivolata senza conseguenze, che precede Andrea Dovizioso. 16° Valentino Rossi, solo 18° Lorenzo.

Classifica dei tempi MotoGP.

Prove libere 2 – Gp d'Argentina 07/04/2017
Pos. / Num. / Pilota / Nazione / Team / Moto / Km/h / Tempo / Gap 1st/Prev.
1 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 321.0 1'39.477
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 318.2 1'39.778 0.301 / 0.301
3 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 322.7 1'39.880 0.403 / 0.102
4 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 327.7 1'39.922 0.445 / 0.042
5 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 321.5 1'39.960 0.483 / 0.038
6 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 322.1 1'40.120 0.643 / 0.160
7 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 318.0 1'40.124 0.647 / 0.004
8 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 319.0 1'40.157 0.680 / 0.033
9 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 321.7 1'40.175 0.698 / 0.018
10 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 318.4 1'40.250 0.773 / 0.075
11 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 323.7 1'40.338 0.861 / 0.088
12 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 319.5 1'40.340 0.863 / 0.002
13 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 319.6 1'40.345 0.868 / 0.005
14 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 329.3 1'40.399 0.922 / 0.054
15 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 326.4 1'40.431 0.954 / 0.032
16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 321.9 1'40.531 1.054 / 0.100
17 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 318.5 1'40.588 1.111 / 0.057
18 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 327.2 1'40.599 1.122 / 0.011
19 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 319.9 1'40.908 1.431 / 0.309
20 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 317.8 1'41.083 1.606 / 0.175
21 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 318.5 1'41.632 2.155 / 0.549
22 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 316.6 1'42.074 2.597 / 0.442
23 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 316.5 1'42.179 2.702 / 0.105