in foto: Valentino Rossi infastidito da una donna prima della partenza del Gp della Repubblica Ceca / Movistar Tv

La preparazione alla partenza di un Gp è un momento sacro per i piloti che nel caos di meccanici, ospiti e vip in griglia, cercano di recuperare concentrazione prima del via. Lo avrà ben capito la donna che domenica scorsa a Brno, pochi minuti prima dello start del Gp della Repubblica Ceca, si è avvicinata a Valentino Rossi per chiedere qualcosa al Dottore. Il pesarese, apparso infastidito, l’ha allontanata, spingendola via con la mano. La bionda era stata poi intercettata da uno dei meccanici Yamaha, Brent Stephens, quindi da un secondo meccanico che le aveva spiegato perché non fosse il momento giusto per porre domande al campione di Tavullia.

Il ministro allontanato da Valentino.

Poche ore dopo la pubblicazione dei video sui social, si è scoperta l’identità della donna: la signora che il Dottore ha allontanato con la mano è il Ministro delle Politiche Regionali del governo ceco, Karla Slechtova. Evidentemente gli istanti che precedono la partenza di una gara non sono il momento più opportuno per “disturbare” un pilota, impegnato – come nel caso del campione di Tavullia – a completare il proprio rituale di gesti propiziatori prima di lasciare la griglia di partenza. Poco cambia, dunque, che siano fan o politici ad avvicinarsi in quei minuti, durante i quali il raccoglimento deve essere massimo per chi rischia la vita a 300 km/h, oltre alla preoccupazione per le condizioni meteo che hanno poi portato a una gara flag-to-flag con cambio moto in corsa.

La replica della Slechtova e la velata frecciatina.

Dopo l’episodio, ripreso dalla stampa, con tanto di video che ha fatto il giro del web, proprio il ministro ha voluto dire la sua attraverso un post sulla propria pagina Facebook. “La situazione della MotoGp è un po’ triste. Quello che volevo era solo augurare a Rossi, come agli altri, buona fortuna. Con quel rumore non si capiva molto ed è sembrato che fossi semplicemente un fan. Non è esattamente così ma capisco il malinteso. Capisco che quel momento è molto importante e che Valentino è una grande star. Grazie al nostro Karel Abraham e il vincitore, il tanto caro Marquez, per l’attenzione che mi hanno concesso” ha scritto la ministra sui social. Parole con una velata frecciatina, oltre a un altro post in cui ringrazia i piloti che, pronti in griglia, le hanno concesso una foto insieme.

A post shared by VR|46 FANCLUB MAKASSAR (@vr46_makassar) on

Niente selfie con il Dottore per la ministra: a nulla sono serviti pass al collo e prestigioso incarico. Valentino, con molta probabilità ignaro di chi fosse la persona che aveva di fronte, non ha esitato ad allontanare la ‘disturbatrice'. Ad ogni modo, è sembrato che neanche la Slechtova avesse particolare dimestichezza con il mondo delle corse, visto che augurare buona fortuna a un pilota, prima della partenza, non è un qualcosa da fare. Figuriamoci se quest’ultimo porta il numero 46 sul cupolino.