in foto: Marco Guidetti con Valentino Rossi / Facebook

Ancora una grave perdita per il mondo delle moto in questo terribile 2017: Marco Guidetti, tra i più apprezzati fotografi della MotoGp, si è spento nella notte tra giovedì 10 e venerdì 11 agosto. Aveva 52 anni e al rientro dalla trasferta in Repubblica Ceca era stato ricoverato all’ospedale di Bologna per un malore. Le condizioni si erano poi aggravate, fino alla notizia del decesso, arrivata questa mattina nel paddock del Red Bull Ring. Aveva 52 anni, lascia moglie e due figli.

Presenza fissa ad ogni Gp, Guidetti aveva seguito le orme del padre, Vinicio, legando la passione per la fotografia a quella per le moto e i piloti. Lavorava al seguito del Circus dal 1987 ed era apprezzatissimo nel paddock non solo per le sue qualità di fotografo ma soprattutto per le sue doti umane. Amico di tutti, in particolar modo di chi, oltre alla velocità ama anche il basket, sua altra grande passione dopo le moto. La sua scomparsa lascia un grande vuoto nel Motomondiale e oggi, alle 12, nella sala stampa del circuito austriaco, sarà osservato un minuto di silenzio in sua memoria.