in foto: Lin Jarvis (al centro) con Valentino Rossi e Maverick Vinales / Gettyimages

Bilancio positivo dopo la prima metà della stagione per il team Yamaha. La new entry Maverick Vinales e il veterano Valentino Rossi sono entrambi in lotta per il titolo iridato anche se non tutto è andato secondo i piani. I due piloti sono separati da pochi punti, cinque per l’esattezza, le stesse lunghezze che dividono Vinales dal leader Marc Marquez, mentre Rossi è quarto in campionato a -10 dal campione del mondo in carica.

Jarvis: "Maverick ha vinto più di tutti"

Quattro vittorie nelle prime nove gare per il team Movistar Yamaha.“Siamo leader della classifica a squadre, ma anche davanti in campionato – commenta Lin Jarvis a MotoGP.come i nostri due piloti sono tra i primi quattro in classifica. Questa stagione è incredibilmente stretta, a mio parere si tratta di un mondiale davvero insolito”. Tuttavia, oltre alle tre vittorie nelle prime cinque fare e il secondo posto al Mugello, Vinales ha sofferto anche alcune battute d’arresto. “Maverick ha iniziato bene, ha vinto le prime due gare e poi è seguita una piccola pausa, ma a Le Mans ha vinto di nuovo. Con tre vittorie nel 2017 Maverick ha vinto più gare di tutti gli altri piloti della MotoGP” puntualizza il managing director, considerando che Marquez ha vinto due GP, Dovizioso pure, mentre Rossi e Pedrosa uno a testa.

"Rossi? Sensazionale ad Assen, ma bisogna evitare errori"

Poi su Valentino Rossi svela: “Quella di Assen è stata una vittoria sensazionale in condizioni molto difficili. Quindi direi che entrambi i piloti sono in gran forma. Dovremo sviluppare la moto e spingere per vincere, ma abbiamo anche bisogno di evitare errori. Si è parlato molto del nostro telaio, perché abbiamo iniziato la stagione con un nuovo telaio 2017, ma abbiamo vissuto situazioni inaspettate. Ecco perché abbiamo di nuovo cambiato alcune cose. Ma abbiamo anche vinto quattro gare, quindi la nostra moto è molto buona. Si tratta di sfumature nella combinazione di setting, gomme, pilota e pista. Questa combinazione deve essere perfetta in tutto il mondo. Questo significa che dobbiamo lavorare su ogni dettaglio. Nella seconda parte della stagione proveremo alcune cose nuove. I nostri ingegneri studiano tutte le nostre debolezze e cercano di migliorare i nostri punti di forza. Anche i dettagli più piccoli devono essere studiati”.