Parte in salita il fine settimana del Gp di Spagna per Valentino Rossi, solo 12° al termine della prima giornata di libere a Jerez che ha visto brillare le Honda con Pedrosa, Miller e Crutchlow a fare la voce grossa sia sul bagnato del mattino che sull’asciutto del secondo turno di libere. Il pesarese ha invece sofferto su un asfalto comunque amico, dove lo scorso anno aveva vinto a mani basse dopo la fuga dalla pole, ma che con la nuova Yamaha – con anche la carena aerodinamica già vista nei test di Sepang – sembra fare più fatica delle rivali Honda.

in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Abbiamo difficoltà sul bagnato , dove lo scorso anno eravamo molto veloci invece con questa moto sono più in difficoltà, faccio più fatica e non riesco ad essere veloce, quindi dobbiamo lavorare – sono state le parole di Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport – Poi nel pomeriggio le condizioni della pista erano particolari, perchè era quasi tutta asciutta ma c’erano ancora delle pozzanghere, quindi bisognava stare un po’ attenti. Ma anche in queste condizioni, con la Yamaha, abbiamo un po’ sofferto. Sono invece state molto veloci le Honda, come se riuscissero a fare il tempo più facilmente.

Anche sull’asciutto non sono tanto a posto, faccio un po’ fatica e non sono abbastanza veloce. Quindi c’è del lavoro da fare. L’assalto al tempo con gomme nuove? Ho tolto un secondo e mezzo, che non è male – spiega – solo che lo hanno tolto anche gli altri… – ride – A parte gli scherzi, dobbiamo lavorare”.