Non bene ma neppure malissimo per Valentino Rossi in qualifica a Jerez de La Frontera, riuscito ad agguantare la terza fila sulla griglia partenza del GP di Spagna che domenica vedrà scattare tre Honda davanti a tutti, con Dani Pedrosa in pole davanti alle RC213V di Marc Marquez e Cal Crutchlow. Settimo al termine della sessione, dietro anche a Maverick Vinales che lo precede di una fila in griglia, il pesarese ha sofferto fin dalla prima giornata di libere sul circuito andaluso, alle prese con scarso feeling e le sensazioni simili a quelle già avute in Qatar e Argentina. Un primo passo in avanti era arrivato nelle libere 3, chiuse con il quinto tempo, tuttavia in qualifica al Dottore è mancato il giro perfetto.

La giornata non è stata male, abbiamo fatto dei passi in avanti con il bilanciamento della moto. Stamattina sono stato lì, nei primi cinque, e anche nel pomeriggio come passo non sono andato male – ha analizzato Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport – Non siamo ancora a posto, dobbiamo lavorare soprattutto in entrata. Non riesco a sfruttare la moto al 100%, sono ancora un po’ in difficoltà, quindi sarà importante il lavoro che riusciremo a fare da stasera a domani per il warm up e dal warm up alla gara per cercare di migliorare il bilanciamento.

Le gomme? Sembra che su questa pista le gomme migliori siano le dure, che però lavorano molto bene sulla Honda ma peggio sulla Yamaha. Quindi siamo un po’ in difficoltà con la scelta delle gomme”.

Vinales: “Le Honda hanno più grip, non capiamo perché”.

Qualifiche complicate anche per Maverick Vinales, riuscito comunque con il quarto tempo a contenere il ritardo in poco più di quattro decimi dal tempo di Pedrosa. A differenza delle prime tre gare stagionali, sul circuito di Jerez anche il ‘Top Gun’ catalano soffre la mancanza di grip, specialmente nelle curve a sinistra.

Qualifiche difficili qui a Jerez perché la gomma dal lato sinistro non ha grip ed è difficile uscire ad esempio dalla curva 4 o dalle 7 e 8, la moto scivola molto, mentre negli altri settori mi sento bene – spiega Vinales – Credo che dobbiamo migliorare dal lato sinistro ma questo fine settimana ci sta andando male con il grip. Le Honda invece dalla parte sinistra hanno tantissimo grip mentre noi non capiamo perché.