in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Non può dirsi certo soddisfatto del decimo tempo anche se le condizioni bagnato di Le Mans dopo il diluvio venuto giù a fine mattinata non era certo semplice trovare da subito un buona confidenza con un setting full wet. Valentino Rossi chiude la prima giornata in pista lontano sul giro secco dalle Ducati velocissime sotto l'acqua, con Andrea Dovizioso davanti a Petrucci e Scott Redding, tra cui solo Marc Marquez è riuscito a inserire la sua Honda. Comunque soddisfatto del feeling trovato con la moto, “migliore di quello di Jerez” ha ammesso, analizzando una giornata condizionata da un meteo che non dovrebbe essere della gara, viste anche le previsioni che non danno pioggia per il resto del fine settimana.

Soddisfatto del decimo posto no, ma per come è andato il turno potevamo fare meglio, perché sono stato sempre piuttosto veloce – spiega Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport – sono piuttosto soddisfatto del feeling che ho con la moto che, sotto l’acqua, è meglio di quello che avevo a Jerez. Quindi non è male.

Bisognava fare un po’ di giri con le gomme perché le gomme sono piuttosto dure e oggi era molto freddo, per cui ci voleva un po’ per metterle in temperatura ma abbiamo lavorato tanto e ho un feeling migliore, questo è importante”.

Cosa migliorare per domani? Intanto bisognerà lavorare da tutte le parti perché sono davvero tutti molto veloci  sia sull’asciutto che sul bagnato vanno tutti forte, molti piloti e molte moto differenti. Ci stiamo concentrato nell’entrata di curva che ci sta facendo ammattire, però oggi il feeling è migliore”.