Marc Marquez non manca l’appuntamento con il circuito delle Americhe di Austin. In testa alla classifica dei tempi dal primo assalto, in qualifica lo spagnolo della Honda ha dovuto difendersi dagli assalti di un velocissimo Maverick Vinales, secondo alle spalle dello spagnolo. Quinta partenza al palo sul circuito Usa, seconda pole stagionale dopo quella in Argentina per per il campione di Cervera che sul circuito delle Americhe porta a quota 67 le partenze al palo in carriera, nuovo record assoluto del Motomondiale.

in foto: Marc Marquez / Honda Repsol

Rischio per il contatto Rossi-Vinales

Rischio di contatto tra Maverick Vinales e Valentino Rossi / MotoGP.comin foto: Rischio di contatto tra Maverick Vinales e Valentino Rossi / MotoGP.com

Completa la prima fila per Valentino Rossi, balzato in terza posizione alla bandiera a scacchi, dopo aver rischiato il contatto con il compagno di squadra che sopraggiungeva alle sue spalle. Vinales alza un braccio, Rossi sembra non accorgersi del rischio. Chiarimento in pista tra i due e poi al parco chiuso, terminato in una stretta di mano. Il Dottore piazza la sua Yamaha davanti alla Honda di Dani Pedrosa, alla Yamaha di Zarco e alla Ducati di Jorge Lorenzo che, superato il taglio della Q1, completa la seconda fila dello schieramento di partenza. Alle sue spalle la Ducati gemella di Andrea Dovizioso, quindi Folger e Crutchlow. Quarta fila per Andrea Iannone, incappato in una caduta. Giù anche i fratelli Espargaro e Jack Miller.

Griglia di partenza MotoGP.

Gp delle Americhe, Austin 22/07/2017
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 332.6 2'02.741
2 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 336.2 2'02.871 0.130 / 0.130
3 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 336.4 2'03.673 0.932 / 0.802
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 343.5 2'03.866 1.125 / 0.193
5 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 335.2 2'03.928 1.187 / 0.062
6 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 341.6 2'04.151 1.410 / 0.223
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 340.4 2'04.431 1.690 / 0.280
8 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 334.7 2'04.623 1.882 / 0.192
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 332.6 2'04.661 1.920 / 0.038
10 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 339.1 2'04.673 1.932 / 0.012
11 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 333.7 2'05.741 3.000 / 1.068
12 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 337.2 2'05.970 3.229 / 0.229
13 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 340.5 2'05.221 0.783 / 0.573
14 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 331.5 2'05.231 0.793 / 0.010
15 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 339.3 2'05.541 1.103 / 0.310
16 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 334.5 2'05.920 1.482 / 0.379
17 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 338.8 2'05.931 1.493 / 0.011
18 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 328.3 2'06.258 1.820 / 0.327
19 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 337.9 2'06.295 1.857 / 0.037
20 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 325.4 2'07.232 2.794 / 0.937
21 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 329.3 2'07.601 3.163 / 0.369
– 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia