Tre mondiali in quattro anni di MotoGP e lo scettro di campione del mondo da difendere: Marc Marquez riparte dai test di Sepang e dalle prime sensazioni in sella a una Honda che nei tre giorni sul circuito malese è sembrata ripartire da una condizione non molto diversa da quella dello scorso anno.

Marquez: "Non ancora a mio agio sulla Honda"

“Non sono ancora a mio agio anche se siamo migliorati. Ma è solo il primo test e quella di Sepang è la pista dove fatichiamo di più” ha ammesso el Cabroncito in un’intervista a Gazzetta dello Sport. Nel day-2, Marquez ha dovuto fare i conti con qualche capriccio di troppo che lo ha costretto a chiedere l’aiuto di un carrello per riportare la moto al box e, ammette, “in Giappone dovranno lavorare tanto sull’elettronica perché in sella succedono ancora cosa strane”. Il nuovo motore della Honda sembra avere troppa potenza anche se “qualche rivale ha più potenza di noi”.

Si tratta di lavorare a livello di coppia, erogazione in uscita di curva, antipattinamento, accelerazione. Spero che qualcosa sia fatto per i test di Phillip Island (15-17 febbraio, ndr) ma credo che anche lì non saremo a un buon livello. Però – prosegue Marc – dovremo lasciare l’Australia avendo risolto i problemi principali”.

in foto: Marc Marquez al box durante i test di Sepang / GettyImages

"Rossi e Vinales, se spero che litighino? Sì e no…"

Come a Valencia, a chiudere i test di Sepang davanti a tutti è stato Maverick Vinales, velocissimo e a proprio agio in sella alla sua nuova Yamaha, e tutti si attendono che la battaglia per il titolo di campione del mondo 2017 sia proprio tra Marquez e il neocompagno di squadra di Valentino Rossi.

Io penso che lui sia a posto per lottare per il campionato. E per vincerlo. Assieme a Valentino. O Pedrosa. Lorenzo fatica, ma sono i primi giorni. Però credo che le due Yamaha saranno le più toste per il campionato – spiega Marquez – Maverick sta girando forte, si trova bene con la Yamaha e fa questi proclami.

Però, quando iniziano le gare è tutto diverso – aggiunge – Non so chi sarà più pericoloso, Valentino ha più esperienza, ha voglia, ogni domenica te lo ritrovi lì, anche se come velocità pura, sul giro, vedo Maverick più forte”

Se spero che litighino? Sì e no, perché se litighi con qualcuno finisce che vai più forte, per provare a batterlo. Perché, alla fine, è la prima regola di questo mondo, battere il tuo compagno.

Lorenzo e la Ducati? Saranno competitivi in tante gare, magari potranno vincere in Qatar, circuito dove va forte la Ducati e va forte Jorge. Ma per il campionato vedo molto più pericolose le due Yamaha