in foto: Maverick Vinales e Valentino Rossi / GettyImages

Un campionato 2017 di alti e bassi, dall’esordio vincente di Maverick Vinales, reduce da test superlativi ma continuato con non pochi problemi, come a Jerez e Barcellona, poi la vittoria di Valentino Rossi ad Assen a riaprire un mondiale impossibile da decifrare.

Impossibile fare previsioni.

Quattro vittorie su nove gare disputate per la Yamaha che al Sachsenring ha contenuto i danni e alla pausa estiva arriva con i suoi due piloti separati da 5 punti in classifica, con Vinales a -5 e Rossi a -10 dal leader della classifica Marc Marquez. Un parziale di cui la Yamaha può comunque soddisfatta. “Siamo stati veloci fin dai primi test fino e fino alla seconda gara siamo stati molto soddisfatti perché siamo stati sempre i veloci, Maverick ha vinto le prime due gare. Abbiamo avuto qualche problema a Jerez e Barcellona non siamo riusciti a dimostrare le buone prestazioni delle gare precedenti. Dopo Barcellona abbiamo avuto la possibilità di provare nei due giorni dopo la gara. Abbiamo capito a che punto siamo – è l’analisi di Maio Meregalli a Motorsport-Total.

È un peccato non essere in testa al campionato ma siamo vicini – aggiunge – Sono contento perché siamo stati in grado di rispondere entro un tempo molto breve ai grossi problemi che abbiamo avuto a Barcellona. Ad Assen siamo riusciti a vincere ancora una volta e questo è molto importante, perché il tempo di reazione è stato davvero buono.

La sensazione di inizio stagione era quella che Vinales fosse di gran lunga più veloce dei due piloti Yamaha, mentre il Dottore ripartiva al buio dopo test non troppo confortanti. Ma Vinales ha mostrato di avere dei dubbi deboli e, da quando, dopo la gara di Barcellona, è arrivato il nuovo telaio, Valentino è stato più veloce dello spagnolo.

Chi è favorito nella corsa al titolo MotoGP? È molto difficile. La prima metà stagione è finita ed entrambi i piloti sono separati da pochi punti. È impossibile fare previsioni. Naturalmente, ci sforzeremo di finire nei primi due posti in classifica”.