Secondo turno di libere del Gp di San Marino e Riviera di Rimini e sul rigo più alto della tabella dei tempi c’è il nome che non ti aspetti. È Danilo Petrucci a chiudere la prima giornata  con il miglior riferimento, arrivato nel corso del terzo e ultimo run del ternano che con il tempo di 1’33.231 mette dietro tutti i big, a partire da Maverick Vinales e Andrea Dovizioso, comunque velocissimi e staccati di pochi millesimi dalla Ducati del team Pramac.

Marquez cade e poi manda Iannone a quel paese.

Quarto tempo per Dani Pedrosa, quinto per Marc Marquez che, nel cercare il limite, esagera alla curva 16, fino a perdere l’anteriore e ritrovarsi nella via di fuga. Caduta senza conseguenze per il campione del mondo in carica che, tornato in pista con la seconda moto, non è riuscito a migliorare il suo crono. Poi, nelle prove di partenza a fine sessione, è arrivato lo "scherzetto" di Andrea Iannone. L’abruzzese con la sua Suzuki va ad appoggiarsi alla ruota posteriore del pilota catalano che, concentrato nel suo start, finisce per prendere male il leggero tocco del collega. Così alza il braccio e lo manda platealmente a quel paese.

Tornando alla classifica dei tempi, sesto crono per Cal Crutchlow, incappato anche lui in una caduta, e seguito da Michele Pirro e Jorge Lorenzo. Completano la top ten Andrea Iannone e Tito Rabat. Ferma al box la Yamaha 46 di Valentino Rossi, convalescente dopo l’incidente in allenamento in cui si è procurato la frattura di tibia e perone della gamba destra. Sempre al box il grande cartello preparato dal team con l’eloquente messaggio: “Ci manchi, torna presto!”.

A post shared by Rinka (@rinkatwinkle) on

Classifica dei tempi MotoGP.

Gp di San Marino e della Riviera di Rimini, Misano 07/09/2017
1 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 290.0 1'33.231
2 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 288.7 1'33.236 0.005 / 0.005
3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 288.5 1'33.294 0.063 / 0.058
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 290.2 1'33.346 0.115 / 0.052
5 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 287.3 1'33.475 0.244 / 0.129
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 287.6 1'33.545 0.314 / 0.070
7 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 288.9 1'33.591 0.360 / 0.046
8 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 287.8 1'33.614 0.383 / 0.023
9 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 284.7 1'33.740 0.509 / 0.126
10 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 289.1 1'33.820 0.589 / 0.080
11 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 285.7 1'33.832 0.601 / 0.012
12 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 285.5 1'33.914 0.683 / 0.082
13 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 290.5 1'33.937 0.706 / 0.023
14 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 283.1 1'34.054 0.823 / 0.117
15 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 293.7 1'34.137 0.906 / 0.083
16 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 284.5 1'34.266 1.035 / 0.129
17 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 285.4 1'34.322 1.091 / 0.056
18 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 286.7 1'34.411 1.180 / 0.089
19 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.3 1'34.499 1.268 / 0.088
20 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 287.8 1'34.678 1.447 / 0.179
21 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 287.0 1'34.842 1.611 / 0.164
22 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 282.3 1'34.903 1.672 / 0.061
23 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 286.6 1'35.052 1.821 / 0.149