È Dani Pedrosa a infiammare il pubblico di casa a Jerez de La Frontera dopo un testa a testa incredibile contro Marc Marquez che in sella alla Honda gemella ha provato in ogni modo a strappare la pole dalle mani del compagno di squadra.

in foto: Dani Pedrosa e Marc Marquez / GettyImages

In un fine settimana partito con il piglio giusto – sempre davanti a tutti sia sul bagnato che sull’asciutto, ad eccezione delle libere 4 dominate dal compagno di marca – con la pole del Gp di Spagna Pedrosa spezza un digiuno che durava dalle qualifiche del GP di Malesia del 2015, toccando le 47 pole in carriera, la quarta sul circuito andaluso con cui apre una prima fila tutta Honda, completata da un consistente Cal Crutchlow che a fine turno ha dovuto fare anche i conti con una vespa finita dentro la tuta.

Cal Crutchlow / MotoGp.comin foto: Cal Crutchlow / MotoGp.com

Che rischio per Cal.

Lasciata la sua Honda a bordo pista subito dopo la bandiera a scacchi, il britannico ha aperto immediatamente la tuta per lasciare uscire l’insetto, rapidamente intercettato dal portacolori del team LCR che ha poi restituito il fastidio. Episodio sfortunato ma che ad ogni modo non ha compromesso la sessione di Crutchlow che agguanta una importante terza casella in griglia, confermando il buon feeling delle RC213V per un circuito che sulla carta avrebbe dovuto favorire le Yamaha.

Terza fila per Rossi e Lorenzo.

Ad aprire la seconda fila è Maverick Vinales, prima Yamaha in griglia, davanti a Andrea Iannone che superato il taglio delle Q1 è riuscito a strappare un ottimo quinto tempo davanti alla Yamaha satellite del rookie Johann Zarco. Terza fila per Valentino Rossi che nell’ultimo assalto al tempo riesce a chiudere davanti a Jorge Lorenzo, ottavo in griglia, seguito da Jonas Folger. Quarta fila per Jack Miller, Scott Redding e Aleix Espargaro, caduto nelle fasi finali delle Q2.. Quinta fila per Danilo Petrucci che precede la Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso e la KTM di Pol Espargaro.

Griglia di partenza MotoGP.

Gp di Spagna, Jerez de La Frontera
Pos. / Num. / Rider / Nation / Team / Bike / Km/h / Time / Gap 1st/Prev.
1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 290.7 1'38.249
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 290.7 1'38.298 0.049 / 0.049
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 290.8 1'38.453 0.204 / 0.155
4 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 291.7 1'38.677 0.428 / 0.224
5 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 290.7 1'38.744 0.495 / 0.067
6 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 290.9 1'38.861 0.612 / 0.117
7 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 289.6 1'38.908 0.659 / 0.047
8 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 293.3 1'38.910 0.661 / 0.002
9 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 290.7 1'39.108 0.859 / 0.198
10 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 289.9 1'39.125 0.876 / 0.017
11 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 292.2 1'39.152 0.903 / 0.027
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 288.4 1'39.400 1.151 / 0.248
13 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 290.2 1'39.090 0.171 / 0.148
14 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 294.4 1'39.255 0.336 / 0.165
15 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 294.1 1'39.282 0.363 / 0.027
16 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 291.3 1'39.321 0.402 / 0.039
17 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 291.4 1'39.462 0.543 / 0.141
18 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 291.5 1'39.564 0.645 / 0.102
19 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 293.7 1'39.678 0.759 / 0.114
20 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 286.9 1'39.824 0.905 / 0.146
21 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 293.3 1'39.906 0.987 / 0.082
22 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 287.1 1'40.213 1.294 / 0.307
23 12 Takuya TSUDA JPN Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 287.1 1'40.386 1.467 / 0.173