Zampata di Cal Crutchlow nel secondo turno di libere del Gp di Gran Bretagna: particolarmente veloce fin dal mattino, il britannico del team LCR Honda è il solo a rompere il muro dell’2.01 e a fissare il riferimento della prima giornata in 2’00.897. Show in pista dopo il miglior rifermento mentre alle sue spalle Valentino Rossi, particolarmente efficace durante tutto il turno, chiude con il secondo tempo. Il Dottore paga 241 millesimi dalla vetta e precede la Yamaha gemella di Maverick Vinales, staccandola di 30 millesimi.

Marquez cade due volte e salta il nuovo flag to flag.

Quinto tempo per Marc Marquez, incappato in due cadute durante la sessione. La prima è arrivata nelle primissime fasi, quando in curva 4 il campione spagnolo è stato violentemente sbalzato dalla sua Honda, fortunatamente senza particolari conseguenze anche se, dopo l’impatto Marquez ha percorso qualche metro a gattoni prima di rialzarsi e procedere zoppicando verso lo scooter di servizio per tornare al box e rientrare in pista con la seconda moto a disposizione. La seconda, invece, è arrivata in curva 13 negli ultimi minuti del turno: una scivolata anche in questo caso innoqua per il pilota ma che di fatto gli ha precluso la possibilità di migliorare il proprio riferimento. Con due moto k.o., Marquez non ha quindi potuto provare la nuova procedura di flag to flag, testata qui a Silverstone in seguito al caos dei cambi moto a Brno.

Niente flag to flag anche per Lorenzo.

Come Marquez anche Jorge Lorenzo non ha provato il nuovo flag to flag, rimasto a piedi a fine sessione e aiutato da Bradley Smith che con la sua KTM lo ha spinto fino ai box. Sesto alla bandiera a scacchi, il maiorchino precede Pol Espargaro, Johann Zarco, Andrea Dovizioso e Scott Redding che completano la top ten della classifica dei tempi della prima giornata. Prove di flag to flag positive anche se i piloti avranno modo di discutere della nuova procedura nella riunione della Safety Commission di oggi pomeriggio.

Classifica dei tempi MotoGP.

Libere 2 Gp di Gran Bretagna, Silverstone 25/08/2017
1 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 320.2 2'00.897
2 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 319.9 2'01.138 0.241 / 0.241
3 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 324.3 2'01.168 0.271 / 0.030
4 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 322.0 2'01.592 0.695 / 0.424
5 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 319.9 2'01.611 0.714 / 0.019
6 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 320.1 2'01.655 0.758 / 0.044
7 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 322.2 2'01.832 0.935 / 0.177
8 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.2 2'01.885 0.988 / 0.053
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 323.1 2'01.893 0.996 / 0.008
10 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 321.9 2'01.933 1.036 / 0.040
11 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 322.6 2'01.974 1.077 / 0.041
12 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 320.5 2'02.072 1.175 / 0.098
13 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 325.7 2'02.097 1.200 / 0.025
14 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 323.4 2'02.098 1.201 / 0.001
15 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 320.2 2'02.202 1.305 / 0.104
16 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 328.0 2'02.250 1.353 / 0.048
17 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 320.5 2'02.408 1.511 / 0.158
18 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 322.0 2'02.507 1.610 / 0.099
19 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 318.7 2'02.580 1.683 / 0.073
20 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 325.6 2'02.735 1.838 / 0.155
21 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 323.7 2'02.860 1.963 / 0.125
22 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 315.6 2'03.475 2.578 / 0.615
23 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 318.2 2'04.429 3.532 / 0.954