Pieno di lividi ma sto bene”. Parola di Marc Marquez che nella prima giornata di libere del Gp di Gran Bretagna è incappato in due cadute, entrambe durante le libere 2, tra cui un brutto highside nelle primissime fasi della sessione. “Forse la gomma era fredda” ammette, senza perdere il sorriso, dopo essere comunque riuscito a cogliere il quinto tempo malgrado i danni alla moto non gli abbiano permesso di averla a disposizione per provare la nuova procedura di flag to flag, salvo poi incappare in una seconda caduta nelle fasi finali. Con i due incidenti di oggi, il bilancio di Marquez sale a 17 cadute da inizio stagione, le stesse accumulate durante l’intero 2016.

Nella prima caduta ho fatto un po’ di casino: era tutto pianificato bene, ma probabilmente la gomma era ancora fredda, pensavo fosse a posto invece ho battuto forte ma è andata bene. La seconda moto era completamente diversa e non mi sentivo a posto, abbiamo provato per l’ultima uscita a fare un cambio, la sentivo al limite e alla fine sono caduto. Vedremo domani di trovare un buon set up, speriamo che vada meglio e proveremo a lavorare bene – ha spiegato Marquez ai microfoni di Sky Sport.

in foto: Marc Marquez / GettyImages

"Preferisco il vecchio flag to flag"

Ad ogni modo, il leader del mondiale si è detto abbastanza soddisfatto del lavoro svolto anche se resta ancora da risolvere il rebus gomme. “Questa mattina ho girato tanto con la morbida posteriore e non era male, ma il sole oggi era caldo e Vinales ha girato bene con la morbida. Poi ho usato la media per quattro giri la dura per quattro giri e così è impossibile vedere come calano e domani sarà importante per cercare di capire qualcosa in più”. Infine, sulle prime impressioni del nuovo flag to flag che ha seguito da spettatore ai box, ha concluso: “È difficile dirlo perché non l’ho provato, a vista preferisco l’altro, ma non perché sono facilitato ma perché così penso che sia più svantaggiato chi rientra prima, perché deve aspettare tutti quelli dietro e, se arrivano tutti in fila, devi aspettare anche 4 secondi. E anche l’incrocio è un po’ più aggressivo e di questo dovremo parlare in safety commission“.