in foto: Marc Marquez festeggia al parco chiuso la pole del Gp di Gran Bretagna / GettyImages

Nuova pole, ancora un record, e solito sorriso, dopo aver agguantato la 71° partenza al palo in carriera con cui alza ulteriormente l’asticella del primato assoluto del mondiale. Time attack da alieno, o per meglio dire da ‘Marcziano’ per Marc Marquez che in qualifica a Silverstone è riuscito a frantumare il muro dei 2 minuti non senza qualche rischio dopo le due cadute arrivate nelle libere di ieri.

Marquez: “Sorrido ma Rossi e gli altri saranno lì”.

Tallonato da Valentino Rossi, subito dietro ad appena 82 millesimi di ritardo, Marquez ha analizzato il giro record che domani gli consentirà di scattare dalla pole per la sesta volta in questa stagione. “Non è stato facile, avete visto anche in tv come si muoveva la moto ma rispetto a ieri mi sentivo un po’ meglio di ieri. 1 minuto e 59 e un tempo molto buono e quando vedi che riesci a scendere sotto i 2 minuti il sorriso è sotto il casco. Ma la gara è domani, che è la cosa più importante e dobbiamo lavorare bene” ha detto Marquez ai microfoni di Sky Sport. “Il weekend era partito molto bene. Poi ieri, alla prima caduta, ho fatto un po’ di casino ma oggi siamo ritornati un po’ a quello che pensavamo andasse meglio qui e siamo tornati a quello che mi piaceva. Domani il passo di gara sarà di gruppo, sarà una gara simile all’Austria, soprattutto all’inizio. Poi alla fine vedremo come arriverà ogni pilota, ma penso che Valentino e Crutchlow saranno pronti a lottare, come Vinales e anche Dovizioso che oggi non ha fatto molto rumore ma è là”.

Crutchlow: “Marc e Vale avanti, dobbiamo lavorare”.

Soddisfatto a metà Cal Crutchlow che con il terzo tempo in qualifica domani completerà la prima fila dello schieramento di partenza del suo Gp di casa. “È sempre bello essere davanti ma sono deluso perché non sono riuscito ad scendere sotto i 2 minuti che era l’unica cosa che volevo fare oggi. Ho fatto un errore, ho frenato troppo tardi ma siamo abbastanza contenti. Posso farcela a stare con gli altri davanti anche se in alcune aree dobbiamo migliorare in altre sono veloce, oggi Marc è stato incredibile dove ieri io ero stato più veloce e anche Vale oggi andava veramente veloce. Comunque è stata una qualifica fantastica, il team se l’è meritata e ha fatto un gran lavoro. Dobbiamo lavorare per domani, perché Vale e Marc sono avanti ma non vedo l’ora di lottare anche con Vinales. ci proveremo, non ho niente da perdere, quindi proviamoci!