È durata appena 24 ore la leadership Ducati in Qatar: a brillare nella seconda e penultima giornata di test pre-campionato è Maverick Vinales che ha riportato il suo nome sul rigo più alto della classifica dei tempi con un incredibile 1’54.455 stampato durante il suo 44° giro, di quasi mezzo secondo più veloce del record del circuito di Losail (1’54.927 di Jorge Lorenzo su Yamaha nel 2016) e sotto anche all’ultima pole targata dal maiorchino lo scorso anno.

in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Rossi c'è: 2° dopo la caduta.

A tenere il fiato sul collo dello spagnolo è però Valentino Rossi che nell’ ultima ora di test si è portato a meno di tre decimi dalla vetta, davanti alla Yamaha del team Tech 3 di un sorprendente Jonas Folger (+0.462). Protagonista di un’uscita di pista nella quale ha riportato anche un’escoriazione al gomito destro, il Dottore è poi tornato in pista trovando il miglior personale alla 37° tornata completata. Completano la top five della seconda giornata Cal Crutclow (+0.577) e Aleix Espargaro (+0.666). Sesto tempo per Marc Marquez (+0.741), oggi in pista con carena standard dopo la caduta di ieri con la nuova soluzione aerodinamica, che ha mantenuto il crono siglato nelle prime fasi del pomeriggio. Alle sue spalle Alvaro Bautista (+0.790) in sella alla Gp16 schierata dal team Aspar.

Ducati più lontane: Lorenzo cade, Dovi con la nuova carena.

Prima Ducati ufficiale è quella di Jorge Lorenzo (+0.889), caduto nelle prime fasi del pomeriggio quando sulla pista è iniziata a cadere qualche goccia di pioggia, risalito fino alla ottava posizione (+0.889), mentre Andrea Dovizioso ha portato al debutto la nuova “mostruosa” carena aerodinamica sviluppata da Borgo Panigale. Il forlivese ha però chiuso fuori dalla top ten la seconda giornata, senza migliorare il crono siglato venerdì, come anche Jack Miller e Dani Pedrosa. Anche l’australiano è incappato in una caduta, come Alvaro Bautista, Aleix Espargaro, Bradley Smith e Danilo Petrucci, tutti fortunatamente senza particolari conseguenze.

Classifica dei tempi MotoGP – test Qatar 11/03/2017
1. Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 1m 54.455s [Lap 44/49]
2. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 1m 54.732s +0.277s [37/37]
3. Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 1m 54.917s +0.462s [28/41]
4. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 1m 55.032s +0.577s [43/46]
5. Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 55.121s +0.666s [29/34]
6. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 1m 55.196s +0.741s [10/50]
7. Alvaro Bautista ESP Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP16) 1m 55.245s +0.790s [44/48]
8. Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (Desmosedici GP17) 1m 55.344s +0.889s [10/53]
9. Scott Redding GBR Octo Pramac Racing (Desmosedici GP16) 1m 55.353s +0.898s [43/43]
10. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 1m 55.354s +0.899s [31/45]
11. Karel Abraham CZE Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP15) 1m 55.420s +0.965s [46/46]
12. Andrea Iannone ITA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 55.545s +1.090s [48/48]
13. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 1m 55.583s +1.128s [35/42]
14. Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Racing (Desmosedici GP17) 1m 55.680s +1.225s [31/33]
15. Loris Baz FRA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP15) 1m 55.808s +1.353s [42/42]
16. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 1m 55.875s +1.420s [23/48]
17. Alex Rins ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 1m 56.110s +1.655s [37/43]
18. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 1m 56.214s +1.759s [40/48]
19. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 1m 56.251s +1.796s [28/59]
20. Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 1m 56.276s +1.821s [24/35]
21. Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 1m 56.648s +2.193s [37/43]
22. Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 1m 57.267s +2.812s [52/55]
23. Mika Kallio FIN KTM Test Rider (RC16) 1m 57.688s +3.233s [32/42]