in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Lasciato Brno con il primato del giorno dopo, Valentino Rossi è pronto a tornare in pista per il Gp d’Austria, back to back del mese di agosto per il Motomondiale, in programma questo fine settimana al Red Bull Ring di Spielberg. Quarto al termine di una gara complicata dal flag to flag dopo anche l’errore del muretto Yamaha nel segnalare con un giro di ritardo il cambio moto al box, il pesarese arriva in Austria con il quarto posto in classifica piloti, a -22 punti dal leader Marc Marquez. Il miglior tempo nei test di lunedì a Brno e le tante soluzioni provate sono una motivazione extra nell’affrontare il weekend anche se caratteristiche e configurazione del circuito ceco sono abbastanza diverse da quelle del Red Bull Ring.

Tornare subito in pista per noi è molto importante, specialmente dopo un test come quello di lunedì a Brno, dove abbiamo provato tante cose. Durante il fine settimana del Gp della Repubblica Ceca siamo stati veloci in ogni condizione e il test ci ha aiutato a capire qualcosa in più – ha dichiarato Valentino Rossi.

Rossi: "In Austria per fare quanti più punti possibili"

Rientrato in calendario dalla scorsa stagione, quando a trionfare furono le Ducati di Andrea Iannone e Andrea Dovizioso seguite all’ex compagno di squadra Jorge Lorenzo, il circuito di Spielberg non è uno dei tracciati preferiti dal campione di Tavullia che in carriera ha corso qui in tre occasioni, ottenendo il suo primo podio in 125 nel 1996 e un secondo posto nella stessa classe nel 1997. Quarto alla bandiera a scacchi del Gp dello scorso anno, Rossi è determinato a salire sul podio e a colmare il gap che in campionato lo separa dalla vetta.

Ora andremo in Austria, su un circuito che non è molto favorevole per noi, ma spero di poter lottare per un buon risultato. Adesso con la M1 mi sento bene, riesco a guidar meglio la moto, sono felice e spero di poter lottare per il podio di ogni gara. Il campionato è ancora aperto e sarà importante prendere quanti più punti possibili”.