Se con il senno di poi non si va da nessuna parte, basta guardare ai tempi dei test di Brno per capire che, se non ci fosse stato l’errore del box Yamaha nel segnalare il cambio moto, nel Gp di Repubblica Ceca Valentino Rossi avrebbe potuto lottare per il podio, se non per la vittoria, contro lo stratega Marc Marquez. Il più veloce al termine della giornata di test a Brno, gli ultimi ufficiali della stagione, il pesarese ha fermato il cronometro in 1’55.162 negli minuti finali, sorprendendo tutti, compreso lo spagnolo della Honda, fino a quel momento dominatore incontrastato del pomeriggio di test.

in foto: Valentino Rossi / GettyImages

"La nuova carena? Sembra la moto di Goldrake"

Come Maverick Vinales, terzo a fine giornata, Valentino ha provato la nuova carena Yamaha, ultima carta aerodinamica arrivata da Iwata, con cupolino schiacciato sui lati e ali interne che in questa ultima versione sono quattro. Il miglior tempo di Valentino è però arrivato con la vecchia carena ma con la nuova forcella più leggera. Comunque promosso il nuovo profilo, anche se il pesarese ha espresso qualche dubbio sulla possibilità di utilizzarlo il prossimo weekend in Austria.

Nei test avevamo un po’ di cose da provare, alcuni dettagli, come le forcelle in carbonio, che rendono la moto più leggera, e la nuova carena. Bella vero? Dovremo valutare se omologarla, si potrebbe utilizzare anche in Austria – ha detto Valentino Rossi nell’incontro con la stampa al termine della giornata – È simile a quella della KTM, anche se la nostra è molto più bella.

La nuova carena a me piace, sembra un po’ di guidare la moto di Goldrake – sorride – A parte gli scherzi, mi piace non solo esteticamente anche se in termini di velocità di punta in realtà si perde qualcosina, quindi non credo che sia la soluzione ideale per l’Austria, però mi aiuta a impennare meno e la moto è più facile da guidare perché c’è maggiore carico all’anteriore. Quindi può essere una buona opzione per alcune piste.

La nuova carena Yamaha sulla moto di Valentino Rossi / @skysportmotogpin foto: La nuova carena Yamaha sulla moto di Valentino Rossi / @skysportmotogp

Il Dottore è poi tornato sulla gara di ieri e il ritardo nella comunicazione del muretto del cambio moto.

Ne abbiamo parlato e credo che abbiamo capito come migliorare. Ho rivisto al gara in tv , Marquez a un certo punto è sembrato andasse molto piano prima di rientrare: non so se avesse un problema con la gomma anteriore o se l’abbia fatto di proposito, e non mi stupirebbe sapere che lo abbia fatto apposta. Gli altri invece sono stati fortunati perché hanno seguito Lorenzo che si fermava per il cambio moto.

Vinales sorride a metà.

Vinales invece, non è sembrato particolarmente convinto degli sviluppi portati a Brno alla Yamaha. “Abbiamo provato con le medie e la configurazione di gara, e abbiamo migliorato tanto. Anche il mio feeling con la moto è migliorato, quindi per la prossima gara siamo motivati – sono state le parole di Vinales che sulla nuova carena ha spiegato – Penso che ci servirà tanto in Austria ma per il momento a Brno non mi sono sentito molto comodo. Le nuove forcelle? Sono più leggere ma non sono convinto che siano quello che stiamo cercando. Ad ogni modo, con la moto oggi mi sono sentito meglio, abbiamo provato a tornare al feeling che avevo prima della stagione e penso che un po’ siamo tornati ad avere quel feeling e una sensazione molto buona“.