in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Il Motomondiale sbarca a Le Mans per il GP di Francia con quattro piloti in dieci punti dopo le prime quattro gare e Valentino Rossi leader del mondiale che nonostante il difficile fine settimana a Jerez chiuso soltanto decimo al traguardo ha mantenuto la vetta della classifica iridata con un bottino di 62 punti e due lunghezze di vantaggio su Maverick Vinales e quattro su Marc Marquez. Anche Dani Pedrosa che in Spagna è tornato alla vittoria, allungando a 16 anni la striscia consecutiva di stagioni con almeno un successo, ha ridotto le distanze dal Dottore e viaggia con dieci punti in meno quando mancano 14 gare alla fine del campionato.

Morale alto per la trasferta francese.

Quello di Le Mans è tradizionalmente definito un circuito Yamaha, trionfatrice delle ultime due edizioni con Jorge Lorenzo, ma anche le Honda possono sorridere con sette vittorie all'attivo. Valentino Rossi, invece, manca dal gradino più alto del podio dal 2008 ma sul tracciato transalpino vanta tre successi in top class con le vittorie del 2002 e 2005 e complessivamente 12 podi in carriera, l’ultimo lo scorso anno alle spalle dell’ormai ex compagno di squadra e attuale pilota Ducati.

 Dopo le difficoltà che abbiamo vissuto nel fine settimana di Jerez, il GP di Le Mans sarà molto importante.- ha detto il pesarese -. E' vero che siamo ancora in testa al Mondiale, e questo è bello per noi, ma dobbiamo migliorare la moto per essere davvero competitivi, e in questo senso i test del lunedì a Jerez sono stati importanti per capire diverse cose.

Un appuntamento fondamentale per il Dottore che vuole ritrovare il feeling con il podio, sempre centrato nelle prime 3 gare della stagione e mancato solo in Spagna. Per riuscire a tornare davanti a tutti servirà il miglior Rossi; la concorrenza spagnola è più che agguerrita, vietato abbassare la guardia se si vuole arrivare al Mugello con speranze di titolo.

Conterà lavorare bene fin dalla prima sessione per essere immediatamente veloci – ha concluso Rossi – in squadra c'è ottimismo. E spero anche in buone condizioni meteo, abbiamo bisogno di girare in condizioni di asciutto.