in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Il pre-campionato non è stato tutte rose e fiori per Valentino Rossi ma in MotoGP sono le gare a fare capire il vero livello e gli equilibri in pista. In questi anni, la forza del pesarese è stata quella di lavorare in ottica vittoria, allenandosi per puntare al vertice e sviluppando insieme a ingegneri e tecnici la sua moto in funzione della domenica di gara. Del resto, Valentino Rossi ha un patrimonio di esperienza che ha formato in oltre venti anni di Motomondiale e alla vigilia della sua 22° stagione iridata è determinato a perseguire l’obiettivo di sempre, la vittoria, o comunque, una prestazione competitiva, in uno scenario di vecchi e nuovi rivali, anche quindici anni più giovani, come il neocompagno di squadra, Maverick Vinales, dominatore dei test invernali, piuttosto che il campione del mondo in carica, Marc Marquez, l'uomo da battere. “Non sottovalutiamo Lorenzo in Ducati” ha tuonato il Dottore alla vigilia del fine settimana del Gp del Qatar, la gara inaugurale della stagione, in calendario domenica 26 marzo sul circuito di Losail.

Sono molto felice che la stagione stia finalmente per iniziare – ha dichiarato Valentino Rossi nella nota del team Yamaha – È stato un inverno impegnativo, stimolante, ma adesso ho davvero bisogno di correre. La nostra moto è migliorata molto durante l’inverno, e anche se non siamo ancora ok, lavoreremo durante i prossimi giorni in Qatar per essere pronti per la partenza della prima gara della stagione.

In Qatar, Valentino Rossi non vince dal 2015, da quando ha portato a quota quattro i suoi successi sotto i riflettori del circuito di Losail. Lo scorso anno era stato Jorge Lorenzo a vincere il Gp, seguito dalla Ducati di Andrea Dovizioso e dalla Honda di Marc Marquez. A Rossi, invece, era mancato il piglio per lottare per il podio. Tra i tanti temi della vigilia, anche una questione legata al meteo, con previsioni che danno pioggia nel deserto del Qatar per il fine settimana e ancora l’incognita gara in caso di pioggia.

Vedremo quali saranno le condizioni meteorologiche e cercheremo di trovare il miglior set-up possibile – prosegue – Sono fiducioso che insieme alla squadra saremo pronti per domenica”.